Seguici su

News NBA

NBA, Tobias Harris e il debutto in maglia Sixers: “Non potevo chiedere di meglio”

Nella notte i Sixers hanno ottenuto una grande vittoria contro i Nuggets, nonostante le pochissime ore trascorse dall’arrivo di Harris

Questa notte è iniziata una nuova era per i Philadelphia 76ers, quella dell’all-in. I Sixers hanno battuto i Nuggets per 117-110, mostrando un grande potenziale. Nella notte in cui la franchigia ha ritirato il numero 2 del compianto Moses Malone, la Philly attuale ha dato l’impressione di essere una delle versioni più forti degli ultimi tempi.

Phila ha potuto contare per la prima volta sull’apporto di Tobias Harris, appena arrivato dai Clippers. Secondo Elton Brand, GM della franchigia, adesso la squadra può puntare al titolo.

La prestazione

Miglior marcatore di serata per i Sixers è stato JJ Redick, che ha chiuso con 34 punti. La tabella di ESPN spiega alla perfezione il grande impatto del nuovo quintetto titolare di Phila:

STARTING 5 ALL OTHERS
Point differential        +14            -7
% dal campo        56.3          45.7
% avversaria        45.2          50.8

 

Harris è entusiasta:

“È stato fantastico. Seriamente, non avrei potuto chiedere di meglio. Personalmente, per me è stato tutto.. ‘wow’. Divertentissimo”

“Dopo la partita, qualcuno mi ha mandato un messaggio con un video di me che sorridevo dopo una giocata. Ha scritto ‘Questa è letteralmente la prima volta che ti vedo sorridere in campo’. Beh, ha ragione”

Il best-scorer di serata, Redick, ha avuto anch’esso ottime impressioni:

“Abbiamo un sacco di opzioni, una grande versatilità, ne avete avuto un assaggio questa notte nel finale dove ognuno ha fatto almeno una grande giocata”

Anche Nikola Jokic, avversario sconfitto nonostante la tripla doppia fatta registrare, ha riconosciuto il potenziale dei Sixers:

“Penso che ora abbiano una squadra molto pericolosa. Quando inizieranno a giocare di più insieme diventeranno una grande, grande squadra”

Leggi anche:

Anthony Davis sui fischi: “È stato imbarazzante”

Kerr sorpreso: “Non mi aspettavo lo sfogo di Durant”

Quindi, cosa è successo in questo mercato NBA?

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA