Seguici su

Risultati NBA

Risultati NBA: Harden formato MVP guida Houston, super-Lillard e vittoria Blazers! Curry 15k in carriera e W

I risultati della notte: super Harden guida i Rockets alla quarta vittoria consecutiva. Curry raggiunge i 15mila punti in carriera e Golden State supera i Grizzlies. Lillard la vince per i Blazers, ok Bucks, Thunder e Spurs

(7-24) Phoenix Suns 128-110 New York Knicks (9-23)

Al Madison Square Garden va in scena una sfida tra due squadre più interessate al prossimo giugno, quando si svolgerà il Draft, che ad aggiungere W al proprio record stagionale. Il risultato è una partita ad alto punteggio con delle difese non proprio impeccabili.

I primi due periodi sono tutto sommato in equilibrio, con i Knicks che scollinano oltre quota 30 punti segnati in ognuno dei due quarti, mentre i Suns sono costretti ad inseguire all’intervallo lungo. Le squadre vanno a riposo sul 66-59 per i padroni di casa. Al rientro in campo il vero sole di Phoenix si chiama TJ Warren: il numero 12 guida i suoi ad uno straordinario parziale di 41 punti segnati e 17 subiti, segnando da solo quanto l’intera squadra avversaria nell’intero terzo quarto. La partita si conclude praticamente qui.

Per i Suns il miglior marcatore è Booker, con 38 punti. Bene Ayton con 21+13. Warren ne segna complessivamente 26, mentre Jamal Crawford fa registrare ben 14 assist.

(16-14) Sacramento Kings 105-132 Minnesota Timberwolves (14-16)

Grande vittoria quella dei Timberwolves, che scollinano oltre i 130 punti e rispediscono a casa i Kings senza possibilità d’appello. Con l’assenza di Teague è Derrick Rose a partire titolare in quintetto.

La partita prende una direzione ben precisa già dai primi 12 minuti: il parziale iniziale recita infatti 38-23 per i padroni di casa, con un Karl-Anthony Towns bravissimo a servire i tagli dei compagni o a trovarli smarcati dietro l’arco. Il secondo quarto segue la solfa del primo: Minnesota segna 36 punti, i Kings appena 21. Si va al riposo sul 74-44 dopo uno straordinario secondo quarto di Josh Okogie, vera e propria variabile impazzita della squadra:

La partita è sostanzialmente conclusa dopo appena due quarti, anche se i Kings provano a rientrare riducendo lo svantaggio a sole 15 lunghezze. La differenza d’energia è però fin troppo evidente e i T’Wolves portano a casa un’agevole vittoria.

Minnesota strappa 21 rimbalzi in più agli avversari (59 v 38) e manda in doppia cifra ben 9 giocatori: doppie-doppie per Rose e Towns. Per i Kings tanti minuti per i panchinari.

(14-17) Utah Jazz 97-102 Houston Rockets (15-14)

Vincono ancora i Rockets, alla loro quarta W consecutiva, guidati ancora una volta da uno strepitoso James Harden. The Beard si carica ancora una volta i compagni sulle spalle e batte quasi in solitaria i Jazz.

Dopo un primo quarto tutto sommato equilibrato, Harden inizia a carburare decisamente nel secondo periodo: con 4.20 minuti sul cronometro, l’MVP in carica è già a quota 18 punti segnati e continua ad essere un cruccio irrisolvibile per la difesa dei Jazz:

HOU va a riposo sul 50-37. I Rockets rientrano in campo e devono resistere al tentativo di rientro da parte degli ospiti, che dopo un terzo quarto ad alto punteggio, si rifanno definitivamente sotto negli ultimi 12 minuti. La partita arriva così sul punteggio di 94 pari a meno di un minuto dal termine. E’ qui che sale definitivamente in cattedra James Harden con due super-triple, prima per il +3:

Poi con quella che ammazza definitivamente la partita:

A fine partita sono 47 per Harden, miglior marcatore dei suoi e MVP di serata.

Precedente1 di 3
Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Risultati NBA