Seguici su

Golden State Warriors

NBA, Curry e KD lodano i Raptors: “Hanno un po’ di tutto”

I Raptors hanno sweepato gli Warriors nel doppio confronto stagionale. Secondo i due leader di Golden State, daranno filo da torcere a chiunque

Curry

In meno di due settimane è arrivata la seconda sconfitta contro i Toronto Raptors. Se in Canada le assenze di Curry e Green potevano fungere da parziale giustificazione alla sconfitta, questa volta alla Oracle Arena Golden State era nel pieno delle sue forze (Cousins permettendo). Anzi, i Raptors hanno dovuto fare anche a meno del loro leader, Kawhi Leonard.

Toronto ha così sweepato gli Warriors nel doppio confronto stagionale, ponendo così fine ad una striscia negativa nella Baia che durava da ben 13 partite: la più lunga serie di sconfitte in trasferta contro una squadra della storia NBA. Lo ha fatto questa volta grazie ad una difesa d’élite, tenendo Golden State a soli 93 punti segnati e il fresco giocatore della settimana, Curry, ad un misero 3-12 dal campo.

Giovani e campioni

Proprio Curry ha voluto dire la sua su quelli che potranno essere, a tutti gli effetti, i prossimi avversari alle NBA Finals:

“Hanno un po’ di tutto. Ali atletiche, lunghi che tirano da tre e mettono giù palla. Sappiamo che Kyle Lowry è un grande giocatore, quando gioca Kawhi sappiamo cosa aspettarci ma hanno dimostrato di avere diversi modi per vincere una partita. Stanotte sono stati la squadra migliore e giocavano molto bene l’uno per l’altro. Noi, invece, non lo abbiamo fatto”

Anche Durant, l’unico a provare a resistere ai colpi dei canadesi, si è espresso sugli avversari:

“Hanno dei campioni in squadra. Danny Green, Kawhi Leonard. Hanno anche gente come Kyle Lowry, Serge Ibaka, Jonas Valanciunas. Un grande mix di veterani e giovani. Hanno un nuovo allenatore, ma i loro leader ne hanno già vissute parecchie. Non dirò che il fatto che ci abbiano battuto due volte gli darà ulteriore fiducia. Erano bravi già prima e lo saranno anche dopo averci battuto”

Leggi anche:

Risultati NBA: Toronto sbanca la Oracle Arena. Davis abbatte i Thunder, Irving la vince all’overtime

Rodney Hood sulla situazione dei Cleveland Cavs

Charles Barkley e i consigli contro i “disturbatori”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors