Seguici su

Curiosità

I 6 allenatori più vincenti nella storia della NBA

Un allenatore può essere vincente in molti modi, ma qui ne conta solo uno, quanti anelli il coach porta alle dita…

Nell’immenso oceano di numeri che compone il mondo delle statistiche NBA la parola vincente viene accostata sempre ad un maggiore numero di voci.

Possiamo facilmente sentire parlare di allenatori più vincenti in regular season, oppure nei playoff, migliori record conseguiti dai coach in trasferta o fra le accoglienti mura dell’arena casalinga, maggior numero di vittorie consecutive in stagione, oppure con la stessa franchigia; così potremmo andare avanti per ore a spulciare le pagine degli almanacchi, finché non ci si incrocerebbero gli occhi fra numeri ,nomi e percentuali.

Tutte statistiche che se comprese e contestualizzate possono darci una visione dei coach alle quali appartengono, ma tutti numeri destinati col passare del tempo a perdersi, sbiadirsi anche nella memoria degli statistici più accaniti.

Quel numero che invece è assai arduo dimenticarsi, e che meglio di tutti può riassumere il reale significato della parola vincente nella cultura sportiva americana, è il numero di anelli vinti in carriera.

La frase che riassume alla perfezione questa mentalità spietata, che semplicemente divide i vincenti dai perdenti, è marchiata Chicago Bulls 95-96 ” 72-10 don’t mean a thing, without the ring”, non conta chi sei o cosa hai fatto, in questa classifica conta quanti anelli ci sono sulle tue dita.

Nella classifica vedremo quindi i 6 allenatori che hanno alzato nella loro carriera più volte il Larry O’Brien Championship Trophy, partendo da un numero minimo di 3 (altrimenti la classifica sarebbe stata troppo lunga e dispersiva).

Precedente1 di 7
3 Commenti

3 Comments

  1. Sergio Miglietta

    06/12/2018 00:30

    Davvero bello e ben scritto. Essenziale , ma non privo di emozioni. Grazie per aver condiviso magici ricordi

  2. Ale

    06/12/2018 14:31

    Credo cheche sia ‘his airness’ anche perché MJ di capelli ne ha ben pochi 🙂

    • Daniele Bona

      07/12/2018 18:44

      Grazie per la correzione del lapsus, provvedo subito

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Curiosità