Seguici su

Minnesota Timberwolves

NBA, Derrick Rose in lacrime dopo i 50 punti: “Ho lavorato duro ogni giorno”

L’ex MVP ha sfoderato una prestazione fenomenale trascinando i Minnesota Timberwolves alla vittoria contro Utah mettendo a referto 50 punti in 41 minuti. L’NBA ha ritrovato Derrick Rose?

Via NBA.com

Una notte da MVP, una notte magica per Derrick Rose. Il playmaker di Minnesota ha dato spettacolo nella vittoria della sua squadra contro gli Utah Jazz. Rose si è caricato la squadra sulle spalle portandola alla conquista della 4 W stagionale e l’ha fatto mettendo a referto 50 punti (strabiliante 19/31 dal campo in 41 minuti): career high.

La prestazione di qualche ora fa riporta tutti i tifosi NBA al vero Derrick Rose, quello pre-infortunio 2012, l’MVP senza discussioni che faceva sognare la Lega.Per una notte Derrick è tornato a quei livelli e chissà se in futuro potremo rivedere un’altra performance del genere. Quello che è sicuro, intanto, è che Rose ha stabilito il suo nuovo massimo di punti in una singola partita NBA e questo ci basta. Al termine del match l’emozione era tanta:

“Lo faccio per i compagni, per la franchigia e e per i nostri tifosi. Mi sono fatto il c.. Per me questo significa tutto. Non ho fatto altro che giocare per vincere, mettendoci tutto il mio cuore. E stasera è andata alla grande. Significa tanto per me, per la mia carriera. Credo che tutto accada per una ragione. Negli ultimi 2 anni ho cercato la giusta occasione, lavorando duro giorno dopo giorno. Sono qui ai Timberwolves per aiutare i giovani a crescere, come fa un veterano. Voglio essere un esempio per loro”.

In tanti, dopo l’infortunio, si sarebbero ritirati, ma non lui. L’NBA è ancora casa sua.

https://www.instagram.com/p/Bpn8s91Agso/?taken-by=timberwolves

 

Leggi anche:

Risultati NBA: D-Rose vintage ne segna 50, vincono Lakers e Warriors

NBA, coach Thibs elogia Derrick Rose

NBA, Rose sulla sua carriera: “Molti si sarebbero ritirati”

Commento

Commento

  1. Giorgio

    02/11/2018 10:08

    E’ un grande, che bello rivederlo a questi livelli.
    Non ha ovviamente l’accelerazione improvvisa e lo stacco da terra dei tempi d’oro, ma mi sembra che abbia recuperato molto in velocità e in progressione, poi tecnicamente oggi è molto più forte. Ha saputo adattarsi molto bene all’NBA di oggi.
    Resta uno spettacolo, speriamo di vederlo ancora a lungo giocare così!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Minnesota Timberwolves