Seguici su

News NBA

NBA, i Suns licenziano il GM Ryan McDonough

Il proprietario Robert Sarver ha licenziato il GM Ryan McDonough dopo cinque anni di collaborazione. Compare il nome di Steve Nash come successore

Il proprietario dei Phoenix Suns Robert Sarver ha annunciato di aver licenziato il General Manager Ryan McDonough, come riportato da Adrian Wojnarowski di ESPN. James Jones e Trevor Bukstein assumeranno in via provvisoria l’incarico.

Ha dichiarato il proprietario:

“Dopo aver valutato a lungo le nostre operazioni, ho deciso di sollevare Ryan McDonough dall’incarico di General Manager dei Phoenix Suns. Il nostro obiettivo sul breve periodo è di prepararci all’imminente stagione NBA e continuare a cogliere le opportunità che si presentano per rinforzare il nostro roster. Durante la stagione, valuteremo sia le opzioni interne che quelle esterne all’organizzazione, in quanto stiamo riorganizzando il nostro front office. Voglio ringraziare Ryan per gli sforzi e i contributi che ha profuso per oltre cinque anni con i Suns. Gli auguriamo il meglio per quello che verrà.”

Negli ultimi mesi McDonough, che aveva firmato un’estensione del contratto a luglio, ha reso possibile l’assunzione di Igor Kokoskov – primo head coach europeo alla guida di una squadra NBA – e l’arrivo dei talentuosi DeAndre Ayton e di Mikal Bridges, nonché l’intero programma per le attività estive della squadra.

Secondo quanto riportato da Adrian Wojnarowski, ultimamente Sarver e McDonough non si trovavano più sulla stessa lunghezza d’onda, e la definitiva interruzione del rapporto è da imputare all’incapacità dell’ex GM di ottenere una guardia di livello attraverso una trade: le varie discussioni intavolate da McDonough hanno portato a un nulla di fatto, poiché le squadre coinvolte chiedevano una scelta non protetta al primo giro in uno dei prossimi Draft, un prezzo giudicato troppo alto dal proprietario della squadra.

Sarver è uno dei proprietari più presenti nelle decisioni riguardanti la gestione di una franchigia NBA. In passato ha personalmente seguito l’ingaggio di alcuni coach. In vista di una rivoluzione dell’intero front office dei Suns, il proprietario sta dunque valutando diversi candidati, fra i quali compaiono lo stesso James Jones e il 2 volte MVP con Phoenix Steve Nash. La stella canadese pare però non essere interessata a un incarico di tale portata, poiché ora lavora come consulente all’interno dello staff dei Golden State Warriors.

 

Leggi anche:

NBA, rottura del crociato per Dejounte Murray

Phoenix Suns Preview: tornare a vivere

NBA, DeMarcus Cousins mentore dei giovani Warriors

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA

Stiamo aggiornando la nostra Informativa sulla Privacy in ottemperanza al nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).
Chiudendo questo disclaimer verrà settato un cookie a conferma della presa visione di questo avviso.