Seguici su

News NBA

Il mondo NBA piange Aretha Franklin

La Regina del Soul è morta a 76 anni nella sua casa di Detroit, Michigan

Aretha Franklin è tragicamente deceduta da pochi istanti. Il 13 agosto la cantautrice nata a Memphis, Tennessee, il 25 marzo 1942 era gravemente malata in casa propria, vicino a Detroit, Michigan. Sotto le dovute attenzioni mediche, Franklin trascorreva le sue ultime ore con amici e famiglia. Pare che tante celebrità del mondo della musica e dello spettacolo le abbiano fatto visita. Nelle ultime, purtroppo, le sue condizioni sono peggiorate: Aretha Franklin muore il 16 agosto 2018, verosimilmente per un cancro al pancreas, di cui era da tempo malata, riporta Associated Press.

Il mondo NBA si stringe attorno alla scomparsa di questa enorme figura per il mondo della musica e per la cultura pop in particolare. Afro-americana, Aretha Franklin ha vinto un totale di 18 Grammy Awards e, avendo i suoi album venduto più di 75 milioni di copie in tutto il mondo, è una degli artisti che hanno venduto più dischi in assoluto. Prima donna inserita nella Rock and Roll Hall of Fame di Cleveland, Ohio, il nome di Aretha rimarrà per sempre anche nella Walk of Fame di Hollywood (dal 1979). Tra i suoi più grandi successi “Respect” e “Think”.

Bill Russell, di 8 anni più anziano di Aretha Franklin, ricorda di aver ascoltato The Queen of Soul ieri in macchina.

Kareem Abdul-Jabbar, leggenda dei Lakers:

Jeanie Buss, co-proprietaria dei Los Angeles Lakers:

https://twitter.com/JeanieBuss/status/1030113924190887936

Christopher Emmanuel Paul, play degli Houston Rockets:

Anche Dennis Rodman, che a Detroit ha giocato vincendo pure due titoli (1989, 1990):

Così i Pistons:

Isaiah Thomas dei Denver Nuggets:

Isiah Thomas, leggenda dei Pistons:

Baron Davis, 13 anni in NBA e due All-Star Game (2002, 2004):

L’Hall of Famer Gary Payton:

 

Leggi anche:

NBA, Russell Westbrook parla del ritorno ad OKC di Paul George

NBA: Gary Payton racconta i Lakers del 2004

NBA: Kevin Knox ritiene che i Knicks possano essere competitivi

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA