Seguici su

Cleveland Cavaliers

Risultati NBA: dominio Warriors alla Quicken Loans Arena, Golden State è campione NBA!

I Golden State Warriors dominano Gara 4, espugnano nuovamente la Quicken Loans Arena e vincono il titolo NBA per la terza volta in quattro anni

SEO

(2) Golden State Warriors 108-85 Cleveland Cavaliers (4)

Warriors vincono la serie 4-0 e sono campioni NBA

I Cleveland Cavaliers sono spalle al muro: sotto 3-0 devono vincere per provare ad allungare la serie e tornare a San Francisco. Tutto esaurito alla Quicken Loans Arena, col pubblico di casa pronto a spingere i Cavs alla vittoria. L’inizio di gara è a favore però degli ospiti, che in attacco nei primi possessi sono pressoché perfetti: dopo tre minuti gli Warriors sono già avanti 10-3 con Lue costretto al time-out. Al rientro in campo Cleveland sembra più concentrata, e dopo un miracolo da tre di Curry inizia ad ingranare. LeBron James e Kevin Love guidano la mini rimonta, e a metà primo quarto i padroni di casa ricuciono lo strappo, tornando sotto agli ospiti sul 13-11.

Gli Warriors non si fanno però impressionare e con tre triple consecutive segnate da Curry, Iguodala e Draymond Green scappano di nuovo. In 2 minuti gli uomini di Kerr piazzano un parziale di 11-2 e trovano la prima vera fuga della gara (24-13). Cleveland non vuole mollare, e grazie anche ai primi cambi trova dalla panca intensità ed energia: anche Kerr pesca dalla panchina, e dopo un parziale dei padroni di casa Golden State torna in controllo della gara. Al termine del primo quarto gli ospiti sono avanti 34-25.

I Cavs in difesa non riescono a trovare rimedi per il talento di Golden State, e rimangono attaccati alla gara grazie ai rimbalzi d’attacco. L’undicesimo punto di LBJ riporta i suoi sotto di 3, ed un positivo Larry Nance Jr. trova la schiacciata a centro area. Quicken Loans Arena che esplode: terzo fallo per Klay Thompson, e Cavs che con i  liberi di Korver sono a -1 (38-37). La schiacciata in contropiede di LeBron James porta Cleveland al primo vantaggio della gara, con Kerr costretto a chiamare il time out per fermare l’ondata dei padroni di casa.

La partita si fa vibrante: gli Warriors cercano di nuovo la fuga con i canestri di Iguodala e Curry, ma dall’altra parte LeBron James trova i compagni liberi sul perimetro. A 3:26 dal termine della prima frazione il punteggio è 49-47 per Golden State. Sul finale di tempo un nuovo parziale Warriors spinge gli ospiti in vantaggio: la tripla di Curry a 5″ dal termine porta il punteggio sul 61-52 con cui le squadre vanno all’intervallo.

Inizio di ripresa sulla falsariga dei primi minuti della gara: 6-0 di parziale per gli Warriors, che vanno al massimo vantaggio sul 67-52 con i Cavs in grandissima difficoltà. LeBron James durante il time out visibilmente alterato con i compagni. Cleveland ci prova con LBJ e Love, che sono i soli a trovare la via del canestro per i padroni di casa. A metà terzo quarto gli Warriors scappano definitivamente con la tripla di Klay Thompson. 75-58 e Cavs che sembrano alzare bandiera bianca. Cleveland in attacco fa una fatica tremenda e l’atteggiamento in campo è quello di chi ha già staccato la spina. Gli Warriors invece, trovano il vero Klay Thompson dopo un primo tempo difficile, sono padroni del campo. Pubblico della Quicken Loans Arena ammutolito, con Golden State che vede il traguardo e il titolo NBA all’orizzonte. Lue prova a trovare risposte dalla panchina, lanciando in campo Hood, Nance Jr. e Korver, senza i risultati auspicati. All’ultima pausa della partita Golden State è comodamente avanti 86-65, con la gara che sembra già chiusa.

Curry con due triple ad inizio quarto periodo fa capire a tutti che Golden State non ha intenzione di alzare la guardia: 9 punti filati del prodotto di Davidson portano il vantaggio degli Warriors a 25 lunghezze. Hood per i Cavs è l’ultimo ad arrendersi anche se ormai la partita sembra aver ormai poco da dire. Cleveland a 6 minuti dal termine si arrende definitivamente col punteggio che recita 102-74 e che certifica il totale dominio in campo dei Golden State Warriors. Gli ultimi minuti di gara sono una lunga passerella Warriors verso il titolo NBA, il terzo vinto negli ultimi quattro anni. Lue regala la standing ovation del suo pubblico a LeBron James a 4 minuti dal termine, inaugurando ufficialmente il garbage time. Con la partita ancora in corso, iniziano i  festeggiamenti sulla panchina di Golden State. Il punteggio finale recita 108-85, gli Warriors espugnano ancora una volta la Quicken Loans Arena e vincono per 4-0 la serie di NBA Finals. L’anello va a Oakland per la terza volta negli ultimi quattro anni.

In casa Warriors straordinaria prestazione per Steph Curry che chiude con 37 punti e 7 triple a segno. Tripla doppia per Kevin Durant che ne mette 20 con 12 rimbalzi e 10 assist. Doppia cifra anche per Thompson (10) e Iguodala (11). Per i Cavs 23 punti, 7 rimbalzi e 8 assist per LeBron James, che però non ha convinto soprattutto nella ripresa. Kevin Love chiude con 13 punti e 9 rimbalzi, con JR Smith che ne mette 10. Buon contributo per Hood dalla panchina che chiude con 10 punti e 8 rimbalzi.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Cleveland Cavaliers