Seguici su

Cleveland Cavaliers

NBA, Tristan Thompson graziato, solo $25 mila di multa per lui, nessuna sospensione

Dopo l’espulsione negli ultimi secondi di Gara 1 e lo scontro con Draymond Green i Cavs temevano una sospensione per Thristan Thompson, che invece se la caverà con $25 mila di multa

La NBA ha multato Tristan Thompson di $25 mila per il suo ritardo a lasciare il campo dopo l’espulsione nel finale di Gara 1 e per l’aver tirato la palla in faccia a Draymond Green.

Inoltre il flagrant 2 fischiato ai danni Thompson per il fallo contro Shaun Livingston è stato declassato a flagrant 1.

Il problema è nato negli ultimissimi secondi dell’overtime che ha decretato i Golden State Warriors vincitori di Gara 1: invece che far scadere il cronometro dei 24 e terminare la partita, Shaun Livingston ha preferito tirare subendo da Thompson un closeout decisamente aggressivo che ha portato, in prima battuta, gli arbitri a fischiare un flagrant 2 e ad espellere il giocatore. Nelle concitate fasi immediatamente successive, poi, il #13 si è trovato vicino a Draymond Green e, prima di lasciare il campo lo ha colpito al volto con una pallonata.

Ne è scaturito poi un breve momento di tensione prima che Thompson si avviasse negli spogliatoi.

Emerge, in casa Cleveland Cavaliers, un certo sollievo per questa decisione della lega dato che era forte il timore che la decisione sarebbe stata quella della sospensione per il lungo dei Cavs, una defezione che avrebbe minato non di poco le possibilità in Gara 2 di LeBron e compagni.

Invece nella sfida di domani ci saranno tutti, compresi Tristan Thompson, Livingston e Green, pronti ad un’altra battaglia all’ultimo possesso.

 

Leggi anche:

NBA, nessuna sanzione per Kevin Love

NBA Finals 2018: analisi e pagelle di Gara 1

NBA, Klay Thompson sesto per triple nei Playoff

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Cleveland Cavaliers