Seguici su

Cleveland Cavaliers

NBA, nessuna sanzione per Kevin Love

Nessuna sanzione per Kevin Love, che negli ultimi secondi dell’overtime di Gara 1 aveva abbandonato la panchina nell’accenno di rissa tra Tristan Thompson, Livingston e Draymond Green

Kevin Love

Kevin Love, ala dei Cleveland Cavaliers, non verrà sospeso per Gara 2 della serie Finale contro i Golden State Warriors. Love. Cos’ha fatto di tanto grave? Negli ultimi secondi del supplementare, aveva lasciato la panchina entrando in campo durante l’accenno di rissa tra il Tristan Thompson, Shaun Livingston e Draymond Green. L’episodio è stato notato da molti, ma come riportato da Chris Mannix di YahooSportsNBA sembra che non ci saranno sanzioni per l’ex Wolves.

La NBA nel passato ha sempre applicato alla lettera il regolamento, punendo i giocatori che abbandonavano la panchina durante situazione tese, applicando pene severe anche per situazioni non troppo gravi. In questo caso però è stato scelto un approccio più flessibile, consentendo dunque a Love di partecipare a Gara 2 delle Finals. Senza l’All-Star da UCLA, la strada si farebbe ancor più in salita per LeBron&co.

Chi è ancora a rischio squalifica è Tristan Thompson, che ha causato la rissa in campo prima colpendo Livingston e poi tirando il pallone in faccia Draymond Green.

 

Leggi anche:

NBA Finals, Tristan Thompson dei Cavs  accusa Shaun Livingston di Golden State

NBA, Kevin Durant parla di Gara 1: “Ci siamo svegliati nell’overtime”

NBA, ecco tutti i record scritti da LeBron James in Gara 1

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Cleveland Cavaliers