Seguici su

Golden State Warriors

NBA, Durant fa autocritica: “Partenza lenta? Colpa mia”

Durant scocciato dopo la losing effort di Gara 2

Durant

A distanza di 48 ore dal primo episodio della serie, Kevin Durant ha replicato la prestazione di Gara 1 confermandosi su standard stellari, ma questa volta non è bastato per portare a casa il successo.

La sconfitta brucia e il #35, decisamente autocritico, non nasconde di essere scocciato per l’esito finale:

Nel corso della  partita capita di avere problemi di comunicazione, fa parte della natura del gioco. Se abbiamo messo insieme quattro o cinque possessi buoni in fila, non possiamo permetterci errori sul sesto, settimo e ottavo. […] Io ho cominciato l’incontro con una palla persa e un fallo. Così facendo ho messo in partita Trevor Ariza e il pubblico [di Houston].  Mi prendo la piena responsabilità per l’inizio di partita. Non posso cominciare una gara in quel modo. Oggi la cosa è stata contagiosa e i miei compagni mi hanno seguito.”

L’aggressività è dunque la chiave, e Durant non manca di ribadirlo:

“Quando prendo palla sento di dover essere aggressivo non voglio vagare per il campo e [giocare a] passarla sul perimetro, altrimenti ci troviamo costretti a prendere cattivi tiri allo scadere dei 24″ per colpa di tutti i loro cambi difensivi.”

Per l’ex Oklahoma City si tratta della quinta partita oltre 30 punti nei Playoff NBA 2018, la settima con almeno il 50% dal campo.

Curry, al contrario,  ha litigato con il canestro anche in Gara 2 (7-19 dal campo, 1-8 da tre), ma non si perde d’animo e guarda avanti:

“Se Durant continuerà su questi standard io tirerò meglio e giocheremo meglio anche in difesa e altri ragazzi si sentiranno coinvolti. Niente paura.”

 

Leggi anche:

Warriors, Kerr: “Steph? Saprà reagire”

NBA: Bucks, Mike Budenholzer è il nuovo allenatore

NBA, notizie dal pienate Porzingis

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors

Stiamo aggiornando la nostra Informativa sulla Privacy in ottemperanza al nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).
Chiudendo questo disclaimer verrà settato un cookie a conferma della presa visione di questo avviso.