Seguici su

Golden State Warriors

Stephen Curry non è vicino al rientro

Gli ultimi aggiornamenti parlano di una possibile assenza per una parte del secondo turno da parte di Steph Curry; tifosi dei Warriors col fiato sospeso

L’assenza di Stephen Curry sembra destinata a protrarsi anche oltre il primo round dei Playoffs: il due volte MVP potrebbe essere infatti costretto a saltare anche una parte delle semi-finali di Conference, con ogni probabilità contro i New Orleans Pelicans. Secondo gli ultimi aggiornamenti, infatti, Curry non sarebbe affatto nelle ultime fasi della sua riabilitazione e non è ancora vicino al rientro in campo. Notizie più chiare giungeranno comunque entro domani, visto che il giocatore verrà rivalutato oggi.

Questa notizia rischia di essere particolarmente nefasta anche per l’andamento di questo primo round dei Playoffs: sia Warriors che Pelicans si trovano sul 3-0 e, nella più probabile delle ipotesi, entrambe le squadre saranno in grado di finire i propri avversari in Gara 4. In questo caso, il round successivo dei Playoffs potrebbe iniziare il 28 aprile, costringendo i Golden State Warriors a dover fare i conti con l’assenza di Curry almeno per Gara 1.

A onor del vero, non sembra che la squadra di Steve Kerr abbia patito particolarmente l’assenza di Curry, riuscendo a domare gli Spurs con sorprendente facilità. Il rientro della talentuosa point-guard potrebbe però rendersi più necessario di fronte a dei lanciatissimi New Orleans Pelicans, vera sorpresa di questo primo turno dei Playoffs.

I Warriors, per altro, hanno corso il rischio di perdere un altro tassello fondamentale in Gara 3: Kevin Durant, infatti, ha riportato una lieve slogatura alla caviglia, ed è stato costretto ad uscire. A fine partite, tuttavia, Durant è tornato negli spogliatoi sulle sue gambe e ha tranquillizzato i tifosi affermando di stare bene.

Curry ha disputato un’altra stagione da assoluto protagonista, collezionando 26.4 punti, 5.1 rimbalzi e 6.1 assist a partita, tirando con un eccellente 42% dall’arco. Steve Kerr e tutti i fan sperano di rivedere al più presto il proprio beniamino in campo, per provare a portare i Warriors verso un altro anello.

 

Leggi anche:

Jabari Parker frustrato per il suo scarso impiego

Sul ritorno in Gara 3 di Joel Embiid

Super-tegola Knicks: Porzingis fuori anche per tutto il 2018/2019?

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors