Seguici su

Ncaa

Diversi GM hanno consigliato a Porter Jr. di tornare in campo

Il talento di Missouri è stato dichiarato pronto per tornare a giocare e in molti gli hanno consigliato di rientrare in fretta per far salire le sue quotazioni al Draft

La stagione di Michael Porter Jr. era iniziata come uno dei grandi talenti nella nuova stagione NCAA e il Mock Draft che lo vedeva essere la prima scelta assoluta del Draft NBA 2018.

Da quel momento sono successe tante cose che hanno fatto scendere di posizioni il prodotto della Nathan Hale High School: la definitiva esplosione di Luka Doncic, la spaventosa solidità di DeAndre Ayton, la scalata di Trae Young, la bidimensionalità di Jaren Jackson Jr. e Marvin Bagley III, ma soprattutto l’infortunio alla schiena che ha fermato Porter Jr. dopo appena due minuti dall’inizio della sua carriera NCAA.

Fino a qualche settimana fa sembrava scontato che il problema lo costringesse a saltare l’intera stagione, poi il 23 febbraio Jon Rothstein di CBS Sport ha fatto sapere che il giocatore sarebbe rientrato, senza che però venisse comunicata alcuna data precisa.

Pare poi che in questi giorni diversi GM e addetti ai lavori NBA abbiano contattato il giocatore per invitarlo a rientrare in campo il prima possibile per migliorare le proprie quotazioni al Draft.

“Se sta bene dovrebbe giocare e dimostrare quanto vale. Giocando le ultime partite potrebbe arrivare anche ad essere chiamato con la seconda scelta, in questo momento non credo che valga le prime 5.”

Queste le parole di un GM NBA secondo ESPN, pensiero condiviso anche da diversi colleghi.

In questo momento all’ultimo Mock Draft, aggiornato il giorno stesso dell’uscita di questa notizia, Michael Porter Jr. occupa la terza posizione, dopo essere stato posizionato tra la quinta e sesta scelta per tutto il periodo di dicembre e gennaio.

La speranza di molti addetti è che il giocatore possa rientrare per la March Madness, ottima vetrina per mettersi in mostra in vista del Draft NBA. Inoltre non è detto che il rientro del giocatore possa anche permettere a Missouri di scalare qualche posizione nel Bracket a 64 squadre del Torneo NCAA evitandogli una partita a rischio eliminazione già al primo turno.

 

Leggi anche:

Corey Brewer vicino al buyout con i Los Angeles Lakers

Kemba Walker: “Sta ai giocatori scegliere quando andare in NBA”

A tutto LeBron tra NCAA e Philadelphia

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Ncaa