Seguici su

Risultati NBA

Risultati NBA: LeBron scaccia i fantasmi con una tripla doppia, NOLA batte Houston ma Cousins si rompe il tendine d’Achille

10 le partite giocate nella nottata NBA, tra le quali spiccano il ritorno al successo di Cleveland, trascinata da LeBron, e il brutto infortunio di Cousins

Pelicans

(14-34) Atlanta Hawks 110 – 121 Charlotte Hornets (20-27)

Gli Charlotte Hornets ospitano gli Atlanta Hawks pochi giorni dopo le voci sulla possibile partenza di Kemba Walker dal North Carolina, ma inizialmente il mercato sembra non essere particolarmente nella testa dei giocatori di MJ, che partono subito forte e mettono 61 punti nel primo tempo, trascinati dalla vena proprio di Walker e Nicolas Batum.
Atlanta prova come può a rimanere in partita, ma il peso offensivo è quasi interamente sulle spalle di Taurean Prince e Kent Bazemore che non posso reggere per 48 minuti, e dopo un accenno di rimonta nel terzo quarto, cedono inevitabilmente il fianco nel finale, sopratutto quando cresce il ritmo offensivo di Dwight Howard.

Nell’ultimo quarto i padroni arrotondano il proprio vantaggio, chiudendo poi la partita per 121-110; il migliore è proprio Kemba Walker, che finisce con 29 punti, seguito dai 18 con 15 rimbalzi di Howard e dai 19 a testa di Batum e Michael Kidd-Gilchrist. Per Atlanta, c’è veramente poco oltre ai 26 di Bazemore e i 21 di Prince (solo 6 punti per Marco Belinelli).

https://twitter.com/hornets/status/957095066824249344

(26-23) Indiana Pacers 108 – 115 Cleveland Cavaliers (28-19)

Provano ad uscire dal peggiore momento della propria stagione i Cleveland Cavaliers, che ricevono gli Indiana Pacers alla Quicken Loans Arena e non posso più permettersi di perdere, vista la vicinanza di Miami in classifica.
Pronti via e i Cavs sembrano una macchina da guerra, la presenza in quintetto di Tristan Thompson ha dato nuova linfa vitale alla difesa e l’attacco sfrutta contropiede e tiri da 3, concludendo il primo quarto con ben 38 punti segnati (!).
I Pacers restano comunque a contatto, o almeno ci provano, trascinati sia da Victor Oladipo che dal solito corale gioco di squadra, ma Cleveland sembra averne semplicemente di più.

Uno dei più ispirati in campo, oltre al solito LeBron James, è JR Smith, che finirà la serata con ben 7 triple a bersaglio, e fungerà da protagonista nascosto assieme a Derrick Rose.
Dopo aver concluso il primo tempo avanti di 13, Cleveland non si guarda indietro e continua a spingere anche nel terzo quarto, aumentando il proprio vantaggio fino a rendere gli ultimi 12 minuti buoni solo per una piccola rimonta mai pericolosa dei Pacers.
Finisce 115-108, tripla doppia da 26+10 rimbalzi e 11 assist per LeBron, accompagnata dai 23 punti di JR Smith e 14 dalla panchina del redivivo Rose, mentre per i Pacers i migliori sono Oladipo (25+6+7), Darren Collison (19) e Domantas Sabonis (17+11 rimbalzi).

(21-28) Utah Jazz 97 – 93 Toronto Raptors (32-15)

Gli Utah Jazz arrivano all’Air Canada Center con l’obbligo di portare a casa una vittoria, ma l’odore di Cavs e primo posto ad Est rischia di essere un’attrattiva troppo forte per i Raptors di coach Casey.
Non sembrerebbe però che sia così a giudicare dal primo quarto della partita, che vede gli ospiti partire fortissimo grazie al solito Donovan Mitchell e al sempre più inserito Rudy Gobert, mentre per i Raptors DeRozan non è nella serata migliore e Kyle Lowry appare totalmente sconnesso.
Dopo che il primo quarto finisce 30-24 per i Jazz, nel secondo Toronto torna però sotto e va addirittura avanti, sfruttando la maggiore profondità del proprio attacco e trovano una grande valvola di sfogo offensiva in Jonas Valanciunas.

https://twitter.com/Raptors/status/957070066029232128

La partita si decide nel terzo quarto, quando i Jazz ruggiscono nuovamente e tirano fuori altri 12 minuti da 30 punti, cogliendo di sorpresa Toronto che pensava di aver indirizzato la partita.
Dopo essere stata in vantaggio anche di 1o, Utah non si fa sorprendere dai tentativi di rimonta finali e sbanca l’Air Canada Center 97-93.
Il migliore per gli ospiti è proprio Mitchell, autore di 26 punti, seguito dalla doppia doppia da 18+ 15 rimbalzi di Gobert; per i Raptors, super Valanciunas con 28 punti e  14 rimbalzi, ma solo 19 punti (con 5 rimbalzi e 8 assist) per DeRozan e addirittura 5 di Lowry.

Precedente1 di 3
Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Risultati NBA