Seguici su

New Orleans Pelicans

Gentry: “Rondo e Holiday partiranno insieme in quintetto”

Dopo le ‘twin towers’, i Pelicans sono pronti a far convivere in quintetto due playmaker

Rajon Rondo

Dopo aver messo assieme Anthony Davis e DeMarcus Cousins nella scorsa stagione, la dirigenza dei New Orleans Pelicans ha replicato un altro ‘accoppiamento di ruoli’ quest’estate con la firma di Rajon Rondo. E le intenzioni sono quelle di far convivere l’ex Celtics in campo con Jrue Holiday, parola del coach Alvin Gentry:

Dopo il rinnovo di Jrue, eravamo interessati a trovare qualcuno che potesse aiutarlo in campo e gestire il pallone, perchè ci piace molto la possibilità di vedere Jrue come marcatore ancor più che passatore, e utilizzarlo lontano dalla palla.”

Automatica quindi la scelta di puntare su un giocatore come Rondo, mai troppo efficace in carriera quando si è trattato di segnare in prima persona, ma abile come pochi altri nella storia del gioco a mettere i propri compagni in condizione di farlo. Gentry ha confermato la volontà dei Pelicans di far convivere Rondo e Holiday nel quintetto titolare:

Rajon è esattamente il tipo di giocatore che ci serviva, quello di cui avevamo bisogno. Inoltre ha già vinto un anello, quindi ha una mentalità vincente, e trovo anche che sia uno straordinario leader. In campo rende la vita dei suoi compagni più facile, li trova sempre quando sono liberi, e anche per questo motivo ci è sembrata un’ottima idea metterlo al fianco di Holiday.”

Quel che è certo, è che la presenza nello stesso roster di Rondo, Cousins e Davis genererà un alto numero di giocate da highlights.

Commento

Commento

  1. giorgio

    19/07/2017 16:52

    Ci sarà da divertirsi, è probabile che giocando con due p.g. il quinto titolare sarà Salomon Hill, che gioca meglio senza palla di Jordan Crawford ma sarà proprio quello il loro principale punto debole, rispetto alle tante (troppe) ale piccole stellari che ci sono ad Ovest.
    Se si rinforzassero lì, sarebbero una squadra molto interessante, ma potrebbero farlo solo cedendo una scelta futura al draft, col rischio però di dover ricostruire tra un paio d’anni senza scelte, come stanno facendo i Nets.
    Infatti i contratti in doppia cifra di Asik e Hill bloccano la possibilità di prendere free agents e scambiarli senza future scelte è un miraggio.
    Per me sono comunque da play off.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in New Orleans Pelicans