Seguici su

New York Knicks

Kristaps Porzingis: “Sono pronto per Draymond Green”

Porzingis ricorda ancora le sue prime due gare contro i Warriors, attende il rematch da molto tempo e si sente pronto per una nuova battaglia contro Draymond Green

porzingis

Nella sua stagione da rookie, Kristaps Porzingis, è stato per tutti una rivelazione. Arrivato a New York con molte incognite, memorabile il pianto del bambino in maglia Knicks il giorno del Draft 2015, il lettone fin da subito ha dimostrato a tutti la sua classe sopraffina.

L’ala di New York durante la sua prima stagione ha incontrato però, per ben due volte, uno scoglio non sempre facile da sormontare: Draymond Green. Infatti nei due scontri annuali contro i Golden State Warriors, Porzingis ha totalizzato solamente 16 punti, tirando dal campo con il 21%. Green, grazie al suo modo rude di giocare al limite della legalità, è riuscito a contenere il lettone per ben due volte, riuscendo persino a registrare una tripla doppia in uno dei due match giocati.

Porzingis ricorda ancora bene le due gare, attende il rematch da molto tempo e si sente pronto per una nuova battaglia:

Dopo la fine dell’ultima partita giocata contro di loro, avrei voluto rigiocarla immediatamente. Sono una squadra incredibile, da loro c’è solo da imparare. Green è un giocatore eccezionale anche se gioca un po’ sporco. Mi sento pronto per una nuova sfida, quest’anno non mi farò intimorire.

Nonostante le intimidazioni di Green, Porzingis ha dimostrato di saper rispondere alle provocazioni, anche fisiche, come è accaduto di recente, esattamente martedì sera, quando dopo aver ricevuto uno spintone da Marchese Chriss, giocatore dei Nets, l’ala dei Knicks si è rialzata infuriata e stava per scatenare una rissa epocale se non fosse stato fermato dai compagni.

Dopo questo episodio Carmelo Anthony ha fatto un elogio al sophomore di New York, il quale è ormai pronto per rispondere colpo su colpo ai trucchetti di Green:

Deve essere molto più fisico con lui e deve rispondere ai colpi di Draymond. Non deve cadere nelle sue trappole psicologiche. Non ho niente di personale contro DG, ho passato l’intera estate con l’Olympic team a Rio e so come si comporta, ma il suo stile di gioco non è dei più puliti. Kristaps deve farsi trovare pronto, sarà uno scontro tra titani poiché entrambi vogliono avere la meglio.

Nota a margine: i New York Knicks non battono i Golden State Warriors dal 30 marzo 2014.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in New York Knicks