Seguici su

Curiosità

Top 10: I’ve got the moves – I migliori movimenti della storia NBA

Abbiamo deciso di fare un tuffo nel passato (in alcuni casi davvero recente, in altri un po’ meno) per raccogliere i migliori marchi di fabbrica dei giocatori NBA.

Una NBA di (quasi) altri tempi

Ogni giocatore dell’NBA può fare affidamento su un suo particolare movimento, che ha perfezionato con ore ed ore di allenamento e duro lavoro in palestra. Alcuni di questi sono diventati talmente unici da rivoluzionare la pallacanestro per un periodo più o meno lungo (come le giocate di Michael Jordan). Raccogliere i movimenti più significativi è stata una scelta difficile: abbiamo allora lasciato fuori giocate come il killer crossover di Tim Hardaway, il black tornado di O’ Neal e altre ancora che potrete citare voi stessi nei commenti, per poter rispolverare una manciata di quelle meno spettacolari, ma che sono praticamente scomparse con il ritiro dei loro interpreti. Ecco allora quali sono stati, o sono tuttora, i movimenti più efficaci nella storia della NBA.

Precedente1 di 11
Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Curiosità