Seguici su

Cleveland Cavaliers

Lebron guida i Cavs sul 2-0 contro i Pistons: recap e pagelle

Tutto facile per i Cleveland Cavaliers in gara-2, dove all’inizio del secondo tempo i Cavs hanno di fatto chiuso il match amministrandolo nel finale.

 

Dopo la vittoria sofferta di gara-1, i Cleveland Cavaliers ospitano nuovamente i Detroit Pistons prima che la serie si trasferisca in Michigan per due partite. Per i Cavs solito quintetto con Kyrie Irving, J.R. Smith, Lebron James, Kevin Love e Tristan Thompson, mentre dall’altra parte i Pistons rispondono con Reggie Jackson, Kentavious Caldwell-Pope, Tobis Harris, Marcus Morris e Andre Drummond.

 

Le percentuali iniziali di Cleveland sono tutt’altro che positive, con il solo Irving in grado di segnare nei primi tre minuti, e i ragazzi di Van Gundy ne approfittano portandosi sull’8-2. Passati i primi 5 minuti del primo quarto la situazione non migliora per i padroni di casa, che nonostante una tripla di Irving e un bel canestro di Love si ritrovano sul 7-15 a causa delle triple mandate a bersaglio da Caldwell-Pope e Morris. Tobias Harris porta in doppia cifra il vantaggio Pistons, ma 8 punti consecutivi di Irving riducono lo svantaggio a 2 lunghezze sul 17-15. Dopo due canestri ospiti ci pensa Lebron James a risvegliare la Quicken Loans Arena con i primi due punti di serata, anche se dall’altra parte Drummond e Stanley Johnson riportano a 9 punti il distacco (17-26) a 100 secondi dalla prima sirena. Con due triple di J.R. Smith e 2 punti di Harris si chiude così sul 23-28 il primo quarto.

 

Un parziale di 7-2 firmato Lebron James-Richard Jefferson permette ai Cavs di mettere la testa avanti per la prima volta sul 32-30, con i Pistons incapaci di reagire anche a causa delle pessime percentuali ai liberi di Drummond (1-9 a 7:30 dall’intervello). In questa fase entrambe le squadre segnano con discreta facilità e a metà periodo il tabellone recita 42-36 in favore dei padroni di casa, guidati da un sontuoso Lebron James che, nel fattempo, ha inchiodato al ferro una strepitosa schiacciata. Jackson e Drummond, però, non ci stanno, e nel giro di 60 secondi firmando un mini-parziale di 6-0 che riporta in parità le due squadre a quota 42. La quinta tripla di serata di J.R. Smith, seguita da un altro canestro da tre punti di Dellavedova, permettono ai Cavaliers di riportarsi a contatto dei Pistons, scappati via grazie a Drummond e Harris, con il punteggio che all’intervallo vede i Cavs condurre 53-55.

 

Caldwell-Pope, Jackson e Drummnd aprono il secondo tempo con un parziale di 7-0 che costringe coach Lue a chiamare time-out sul 55-60. A questo punto salgono in cattedra i Big Three di Cleveland, riportando avanti Cleveland con una tripla ciascuno sul 62-66; i Pistons non riescono a reagire e allora è un’altra tripla di Smith a scavare il solco 71-62 a 4:40 dalla terza sirena di serata. Sempre da oltre l’arco, prima Lebron James e poi ancora uno straordinario J.R. Smith aumentano il distacco portandolo a 14 lunghezze sul 68-82, punteggio con il quale si chiude il terzo periodo.

 

Il quarto periodo è una semplice passerella in cui i Cavs amministrano il vantaggio grazie alle giocate di Lebron James e ai canestri di Love, Dellavedova e Frye, mentre i Pistons non riescono a  rientrare in partita. Finisce così 107-90, con Drummond miglior marcatore per i Pistons (20 punti) e Lebron James per i Cavs (27).

Precedente1 di 2




Recap

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Cleveland Cavaliers

Stiamo aggiornando la nostra Informativa sulla Privacy in ottemperanza al nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).
Chiudendo questo disclaimer verrà settato un cookie a conferma della presa visione di questo avviso.