Seguici su

Charlotte Hornets

Charlotte finalizza l’accordo con Jeremy Lin

Lontani i tempi della Linsanity, quando a cavallo tra gennaio e febbraio del 2012 infiammò di ventelli i diretti avversari dei Knicks.

L’accordo è di 4 milioni di dollari per due anni. La firma con gli Hornets è anche arrivata dalla necessità della franchigia di Michael Jordan di ottenere una riserva credibile di Kemba Walker.

In un back court affollato e senza delle reali ripartizioni dei compiti come quello dei Lakers, Lin non si è mai ben integrato ( D’altronde, come biasimarlo più del dovuto, i gialloviola edizione 2014-15 hanno giocato una pallacanestro totalmente allo sbaraglio).

L’ultima stagione per Lin è stata la prova che nella linea di valore delle point guard NBA si trova nella media( se non leggermente al di sotto).  Ha realizzato 11.2 punti, 2.6 rimbalzi e 4.6 assist a partita. Se nella metà campo offensiva sa attaccare il ferro,tirare da fuori ed è capace di giocare pick-and-roll da palleggiatore come un play degno di questo nome,  è in quella difensiva che il suo gioco fa acqua da tutte le parti. In single coverage va sotto, per velocità e stazza, contro quasi ogni pari ruolo.

Gli Hornets sono la quarta fermata NBA per Lin. I Dallas Mavericks aveva inizialmente espresso interesse per Lin, salvo poi ritirare tutto ieri.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Charlotte Hornets

Stiamo aggiornando la nostra Informativa sulla Privacy in ottemperanza al nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).
Chiudendo questo disclaimer verrà settato un cookie a conferma della presa visione di questo avviso.