Seguici su

Minnesota Timberwolves

T’Wolves, Love ancora sotto i ferri

“Ho passato tutto questo tempo con i più forti giocatori della lega, campioni incredibili da cui ho imparato tanto: uno degli argomenti di cui ho sentito più parlare e’ stato lo stress e l’emozione che ognuno di loro ha provato partecipando ai playoff quasi ogni stagione durante la loro carriera. Sono convinto che quest’anno anch’io riuscirò ad arrivare alla postseason.”

Quelle che avete appena letto sono le parole che Kevin Love ha pronunciato al ritorno dalla gloriosa spedizione olimpica di Londra, che lo ha visto tra i protagonisti del trionfo della nazionale di cach K nel torneo di basket.
Le previsioni dell’ex UCLA, come tutti abbiamo appurato, non si sono avverate, e parte del demerito (probabilmente quasi tutto) va attribuito proprio a Love, che con i continui infortuni di quest’anno ha lasciato i suoi T’Wolves senza un giocatore di riferimento.
Il primo di questi infortuni e’ stato la frattura della mano destra, che ha messo l’ala grande fuori dai giochi proprio all’inizio della regular season: tornato operativo dopo alcuni mesi, Love ha subito una ricaduta proprio alla mano, che lo ha tenuto in infermeria fino al momento in cui sto scrivendo.
Ma quello alla mano non è l’unico problema che ha martoriato la stagione del #42, afflitto anche da un grave infortunio al ginocchio: proprio questo infortunio lo ha portato a decidere di sottoporsi ad un operazione che gli permetta di affrontare la prossima stagione senza lunghe assenze, cercando di centrare finalmente quei playoff che fino a quest’anno gli sono sempre sfuggiti.

 
SEGUITECI SU FB: https://www.facebook.com/NbaReligion

SEGUITECI SU TWITTER: https://twitter.com/NbaReligion

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Minnesota Timberwolves