Seguici su

Ncaa

BRACKETS’ RELIGION: ELITE EIGHT, SYRACUSE E WICHITA VOLANO AD ATLANTA

La nottata appena trascorsa ci ha permesso di conoscere le prime due squadre che tra una settimana si giocheranno il tanto ambito titolo NCAA. A staccare i primi due biglietti aerei per Atlanta sono state Syracuse e Wichita che si sono imposte rispettivamente su Marquette e Ohio State. Oggi in campo Michigan-Florida e Louisville-Duke per completare il quadro delle Final Four.

(4) Syracuse-Marquette (3): gli Orange dopo aver sconfitto una delle principali favorite, ovvero Indiana, riescono ad accedere alle Final Four con una nettissima vittoria ai danni delle Golden Eagles. Il punteggio non lascia dubbi: 55 a 39. La solita 2-3 di Syracuse non da scampo agli avversari che, soffrendo terribilmente la difesa, sono indotti a perdere 14 palloni contro i soli 6 degli arancioni. Micheal Carter-Williams sfodera un’altra grandissima prestazione da 12 punti, 8 rimbalzi, 6 assist e ben 5 palle recuperate; dimostrando così, per l’ennesima volta, di essere giocatore pronto alla NBA e ai grandi palcoscenici. Doppia cifra anche per Southerland e Fair, rispettivamente 16 e 13. A Marquette non bastano il solito Blue, 14 punti ma 3 su 15 al tiro, e Gardner che ne mette 14 uscendo dalla panchina. Le Golden Eagles pagano pesantemente le palle perse e le pessime percentuali al tiro: 12 su 53 complessivo con un impietoso 3/24 dalla lunga.

(9) Wichita State- Ohio State (2): alla vigilia sembrava una partita dall’esito scontato a favore dei Buckeyes, del nostro Amedeo Della Valle, ma Wichita ci ha sorpresi per l’ennesima volta. Dopo aver eliminato Gonzaga, la favorita del West, gli Shockers si ripetono mandando a casa anzitempo Ohio State, con una vittoria ben più netta di quello che potrebbe raccontare il 70 a 66 finale. Wichita conduce dall’inizio alla fine la gara, toccando anche i 20 punti di vantaggio, e soffre solo nel finale un timido accenno di rimonta dei Buckeyes. Per gli Shockers è una vittoria del collettivo, il bottino offensivo è distribuito più o meno equamente, a spiccare sono i 12 e 7 rimbalzi di Early e i 14 più 7 di Armstead, figli però di un 6 su 21 dal campo. Tra gli sconfitti si salvano Thomas e Ross, unici due in doppia cifra, con 23 e 19 punti. Impalpabile la prestazione di Craft che segna 9 punti ma con un pessimo 2/12 al tiro. Vince quindi meritatamente Wichita State che si guadagna l’accesso alle Final Four di Atlanta dove sfiderà la vincente tra Louisville e Duke.

(4) Michigan-Florida (3): il terzo biglietto per Atlanta sarà assegnato dalla sfida tra Wolverins e Gators. Le due fazioni rivali si daranno battaglia in una gara che pare molto aperta, almeno sulla carta. A sfidarsi sono la terza e la quarta della South. La vera chiave di volta potrebbe stare nello straordinario talento offensivo di Michigan, squadra che può vantare tantissimi punti con Hardaway Jr, McGary, Robinson III e soprattutto Burke. Da non sottovalutare nemmeno il fattore psicologico: gli Wolverins hanno eliminato Kansas, considerata testa di serie, e questo potrebbe portare consapevolezza ed enormi benefici al loro gioco. Dollaro sui gialli.

(1) Louisville-Duke (2): nessuna sorpresa nel Midwest, doveva essere Louisville-Duke la sfida per accedere alle Final Four e così sarà. La partita appare molto equilibrata, entrambe le squadre hanno seguito, fino a qui, un percorso netto senza mai arrancare e senza mostrare segni di cedimento. Vittorie sonore le loro. La gara è sicuramente da guardare con grande attenzione; se Smith da una parte e Curry dall’altra manterranno come standard quello delle ultime partite…ci sarà da divertirsi! Il mio personale, quanto fittizio, dollaro va sui Blue Devils che, per vincere, dovranno tassativamente contestare le straordinarie percentuali dal campo dei Cardinals.

SEGUITECI SU FB: https://www.facebook.com/NbaReligion

SEGUITECI SU TWITTER: https://twitter.com/NbaReligion

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Ncaa