Seguici su

Primo Piano

Phil Jackson: “LeBron James può raggiungere MJ”

Non è l’ultimo arrivato Phil Jackson, l’allenatore NBA più vincente della storia è forse l’unico che può permettersi di dare un giudizio potenziale sulle vere capacità di LeBron James paragonandole al giocatore più forte della storia, che coach Phil ha potuto vedere molto da vicino essendo stato il suo mentore: Michael Jeffrey Jordan.

Parlando al “Waddle and Silvy Show” su ESPN 1000 a Chicago, coach Jackson ha rivelato che LBJames ha tutto il potenziale necessario per raggiungere Jordan come uno dei più grandi giocatori della NBA:

“Ha grandissime caratteristiche fisiche. E ‘un giocatore che può ricoprire ben quattro posizioni, tranne forse il ruolo di centro, ma le altre può interpretarle molto bene e questa è una caratteristica unica. Michael poteva ricoprire tre ruoli differenti ed era molto bravo ad interpretarli tutti e 3. LeBron davanti a se ha grandissime opportunità di fare bene e soprattutto di migliorarsi ancora, ma tutto questo dipenderà da lui e dal suo stato di salute che lo accompagnerà negli anni. Vincere sei titoli NBA è molto difficile e James non ha vinto nemmeno il secondo anello, ma con il primo ha capito cosa significa arrivare fino a dove è arrivato con gli Heat, ed a tutto questo si è aggiunta l’esperienza olimpica di questa estate dove lui era il leader della squadra, ed è stato il giocatore decisivo per Team USA nei momenti critici delle partite. Parlando delle caratteristiche tecniche dei due giocatori ho difficoltà ad esprimermi, ma forse posso dire che Michael Jordan nella sua faretra aveva una maggiore capacità e bravura nel tirare e sapeva sfruttare molto meglio il gioco in post con i suoi movimenti. Lebron è un treno fuori controllo quando corre in transizione e può fare un coast-to-coast senza avere possibilità di essere fermato e, chiunque provi a farlo, viene travolto. Ha un grandissimo controllo del corpo ed ha migliorato molto la capacità di palleggiare ed utilizzare la mano sinistra. Ci sono tante cose nello sviluppo di questo giocatore che lasciano presagire che possa arrivare al livello di MJ o superarlo, ma la domanda fondamentale è: in che modo LBJ contribuirà a far vincere i titoli alla propria squadra? Può pareggiare quello che ha fatto MJ, il modo in cui lo ha fatto?”

Ai posteri, l’ardua sentenza…

Michel Ipprio
@mikeaip

 

 

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Primo Piano