Seguici su

Charlotte Hornets

Hornets pronti al rebuild: Kemba Walker sul piede di partenza

Charlotte avrebbe – secondo Wojnarowski – messo l’intero quintetto sul mercato

Walker

I Charlotte Hornets sono relegati da un quinquennio (qualcuno potrebbe dire da sempre) nel limbo della mediocrità. La squadra della Carolina del Nord – e di Michael Jordan – ha messo insieme 178 vittorie e 193 sconfitte in questo lasso di tempo. Con due uscite al primo turno dei playoff (2013-2014 e 2015-2016) come punti apicali. Gli Hornets – che sono 18-25 nella regular season in corso – hanno, come se non bastasse, il nono payroll più alto della NBA (davanti, per dire, a Houston Rockets, San Antonio Spurs e Boston Celtics) e nessuna star conclamata a roster tranne Kemba Walker (quasi 22 punti di media in stagione). Secondo Adrian Wojnarowski, il front office avrebbe deciso di iniziare un rebuilding totale. Sacrificando – tra gli altri giocatori – proprio Kemba.

RESTART

Oltre a Walker, gli Hornets sarebbero intenzionati a cedere pure il resto del quintetto. Nicolas Batum, Michael Kidd-Gilchrist, Marvin Williams e Dwight Howard sono tutti sul mercato. I contratti di Batum (99 milioni in 4 anni) e Howard (47 in 2), in particolare, rendono però complesse eventuali trade. La speranza del front office è quella di – mediante il sacrificio del miglior giocatore della squadra – sbarazzarsi pure di uno dei veterani sovrapagati. Walker, infatti, ha un contratto decisamente al di sotto del proprio valore di mercato (24 milioni per 2 anni; unrestricted free agent nel 2019). Kemba rappresenta una delle occasioni “in saldo” più appetibili in NBA.

Charlotte, se dovesse riuscire a cedere i propri veterani in cambio di scelte e giovani, si troverebbe però a un quasi punto zero. Mancano, al momento, giocatori rampanti su cui puntare forte. I vari Lamb, Kaminsky e Monk paiono tutti piuttosto lontani dal concetto di pietra angolare.

A breve dovrebbe partire l’asta per Walker. Da tenere d’occhio tutte le squadre con asset e corte nello spot di point guard (Denver Nuggets, New York Knicks, Detroit Pistons, per dirne qualcuna). Chissà che Kemba, a 27 anni compiuti, non riesca finalmente a dare una svolta alla carriera. Il momento del rebuild pare giunto, per Walker e per gli Hornets.

 

Leggi anche:

Damian Lillard sui miglioramenti dei suoi Blazers

All-Star Game, svelati i quintetti delle due squadre!

Commozione cerebrale per Kris Dunn

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Charlotte Hornets