Durant in vista della sfida contro gli ex-pretendenti Celtics: “Spero se ne siano fatti una ragione”.

Durant in vista della sfida contro gli ex-pretendenti Celtics: “Spero se ne siano fatti una ragione”.

I Warriors giocheranno in trasferta a Boston domani notte; i Celtics in estate sono stati tra i principali sconfitti della “Durant Decision”

Commenta per primo!
Durant

A Boston ancora qualcuno forse non se n’è fatto una ragione, ma Kevin Durant ha completato la propria “Decision” estiva con il trasferimento dagli Oklahoma City Thunder ai Golden State Warriors. Proprio i Celtics, che erano appunto tra i pretendenti principali di KD in estate, ospiteranno i Thunder domani notte, nel primo incrocio stagionale tra le due squadre. Durant, in vista della partita, è tornato sulla scelta di trasferirsi ai Warriors.

DISCORSO CHIUSO

Queste le parole di KD, rilasciate a ESPN:

Non credo che i tifosi dei Celtics ce l’abbiano ancora con me perché non ho scelto Boston. Spero se ne siano fatti una ragione. Non ho mai paventato la possibilità di trasferirmi ai Celtics. La tifoseria “verde” comunque, è una delle migliori dell’NBA: sono molto focosi. Temo che in ogni caso sarò fischiato.

Anche il play dei Celtics, Isaiah Thomas è tornato sulla questione, in particolare sulla delusione provata dal compagno di squadra Jae Crowder (che in estate aveva definito la scelta di Durant “uno schiaffo in faccia”):

Jae forse è ancora arrabbiato e deluso per questa cosa. Io non ci penso più, sono focalizzato sul presente.

La sfida di domani notte, fischi o non fischi, si prospetta moooolto interessante.

NEWS NBA

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy