Seguici su

Risultati NBA

I Cavs cadono contro Atlanta, a Gasol bastano 0.7 secondi!

Sono 6 le partite giocate nella notte che verrà ricordata per la vittoria del neo-Presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump

Nella notte americana sono stati diversi i risultati a sorpresa. Il più importante è arrivato dalle urne elettorali dei 50 stati federali: Donald Trump è il nuovo presidente degli Stati Uniti d’America. Hillary Clinton non è l’unica sconfitta inattesa nella serata a stelle e strisce. Perdono anche i Clevaland Cavaliers, ultima squadra rimasta imbattuta in queste prime due settimane di regular season, sconfitti nel finale sul parquet di casa dagli Atlanta Hawks per 110 a 106.

“E’ stata una partita particolare”, ha commentato a caldo un LeBron James da 23 punti (ma solo 2 nel secondo tempo), a cui non è bastato il supporto dei 29 di Irving e 24 di Love. Scollinare quota 20 per i Big Three (di solito) era sempre stato sinonimo di successo.

Il merito? Beh, di certo di Kent Bezemore, che piazza nel finale il canestro della staffa.

[fnc_embed]<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/o29j1Sdy7OM” frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe>[/fnc_embed]

Per l’ex giocatore dei Lakers alla sirena il referto recita: 25 punti e 6 rimbalzi, secondo miglior realizzatore di squadra dietro Dennis Schroder, che in 32 minuti piazza il suo career high a quota 28 punti. Superman Dwight Howard a difesa del ferro conquista ben 17 rimbalzi e Millsap aggiunge altri 21 punti: ognuno porta il suo mattone, ognuno è funzionale alla causa.

Dopo le vittorie contro Raptors e Celtics (rimaneggiati nel roster), Atlanta si candida al ruolo di seconda forza ad Est. Se sarà credibile o meno, lo dirà solo il tempo. Difficile fare previsioni, nel basket come in politica. E questa notte lo dimostra…

Precedente1 di 6




IL RE PERDE LA PRIMA GARA

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Risultati NBA