Bosh e i Miami Heat si diranno addio nel peggiore dei modi

Bosh e i Miami Heat si diranno addio nel peggiore dei modi

I Miami Heat potrebbero tagliare Chris Bosh dopo il 1° Marzo, togliendo al giocatore la possibilità di giocare nei playoff con qualunque altra squadra Nba.

bosh

La fine della carriera di Chris Bosh con i Miami Heat non è terminata come tutti si potevano aspettare, quando solo un paio di stagioni fa il giocatore aveva firmato un’estensione contrattuale di due anni con la franchigia della Florida. Da due anni infatti il giocatore combatte contro dei coaguli di sangue che non gli permettono di tornare in campo, e il rapporto del giocatore con i Miami Heat è andato via via sempre peggiorando. Quest’anno il giocatore sembrava pronto a ritornare in campo per il training camp, ma e’ stato bloccato dai medici dopo una serie approfondita di esami.  Pat Riley si è addirittura sbilanciato dichiarando che la carriera del giocatore con gli Heat si puo’ considerare finita. Bosh però non ha perso la speranza di tornare a giocare, anche con altre squadre, in Nba.

I MIAMI HEAT NON VOGLIONO BOSH IN CAMPOPurtroppo, le regole Nba sul salary cap potrebbero rendere il desiderio di Bosh di non facile realizzazione. Se Bosh infatti giocherà almeno 25 partite Nba la prossima stagione il suo contratto al massimo salariale andrà a pesare sul salary cap dei Miami Heat al 100% . E questa è una possibilità che il front office dei Miami Heat vuole scongiurare, e si può facilmente pensare che la squadra farà di tutto per tenere Bosh fuori fino alla termine della stagione. Così facendo i soldi del contratto di Bosh potrebbero essere riutilizzati nella prossima free agency per andare a caccia di nuovi giocatori per rinforzare la squadra.

BOSH TAGLIATO DOPO IL 1 MARZO?Dai rumors Nba sembra che Miami sia intenzionata infatti a tagliare Chris Bosh dopo il 1 Marzo; aspettare questa data significa impedire a Bosh di firmare con qualsiasi squadra Nba  che potrebbe disputare i playoff Nba, col giocatore che così difficilmente riuscirebbe a giocare le 25 partite stagionali e rendendo il suo contratto con gli Heat, come già detto in precedenza, nullo in termini di salary cap. Sicuramente non una situazione facile sia per gli Heat che per Chris Bosh, che va ad aggiungere altri problemi ad una rapporto già ora molto difficile.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy