Lebron e il rinnovo: i 5 motivi dell’attesa

Lebron e il rinnovo: i 5 motivi dell’attesa

La superstar dei Cavaliers non ha sciolto i dubbi sul suo rinnovo contrattuale con i campioni in carica. Il “Re” è ancora free agent

Commenta per primo!
Lebron James

Doveva essere il rinnovo più veloce e scontato di tutta la lega, invece quello di James sta diventando quasi un caso, ma soprattutto sta tenendo col fiato sospeso tutta Cleveland e forse l’intero stato dell’Ohio. Se apparentemente non si riescono a trovare validi motivi per il mancato raggiungimento dell’accordo tra Lebron ed i Cavaliers, in realtà il “Re” sta scrutando con attenzione cosa gli accade intorno e non per caso. I motivi principali potrebbero/dovrebbero essere questi:

Il tipo di contratto da siglare. Che Lebron rifirmi per Cleveland è cosa certa, ma che tipo di contratto potrebbe firmare alla luce del prossimo aumento di salary cap? Le possibilità per il “prescelto” sono varie. La più probabile è quella di siglare un accordo annuale per poi rinnovare il prossimo anno al massimo possibile per una cifra che si preannuncia già monstre. Ma Lebron ha la possibilità già adesso di firmare un contratto a lungo termine, con una clausola che consenta l’aumento negli anni successivi. In questo caso però, per una complicatissima regola NBA, i Cavaliers dovrebbero già utilizzare il “Bird Rights” (eccezione per superare il salary cap) per dare l’aumento possibile di circa 3 milioni $.

La contrattazione collettiva del prossimo anno. Il prossimo Dicembre scadrà il contratto collettivo (CBA) e Lega, giocatori e proprietari dovranno sedersi ad un tavolo per definire nuovi accordi futuri. Questa volta uno dei principali argomenti è la percentuale di salary cap che può essere destinata ad un singolo giocatore. Attualmente questa è fissata al 35%, mentre si pensa possa essere portata al 50%. Questo limiterebbe parecchio la possibilità di creare superteam, poiché a questo punto sarebbe impossibile vedere più di due stelle in una stessa franchigia. Lebron insieme a tutte le altre superstar aspettano di capire quanto questa scelta possa influenzare la prossima free agency.

Free agent ancora disponibili. James sta anche aspettando per capire quali siano le scelte della franchigia in termini di nuovi innesti nel roster. Alla luce di quanto fatto da Golden State è ovvio che Lebron vorrà avere delle certezze sulla competitività della squadra. Sul mercato non è rimasto molto, ma specialisti/veterani come Ray Allen o David Lee, sono pedine importanti che possono essere messi sotto contratto al minimo salariale.

Cosa farà JR Smith? Lebron attende di capire cosa deciderà di fare la franchigia con JR. Il giocatore chiede circa 15 milioni all’anno, ma i Cavaliers sembrano intenzionati ad aspettare per spendere eventualmente questi soldi su altri giocatori. Il “Re” non ha accolto di buon grado la decisione della dirigenza di aspettare a rimettere sotto contratto l’estroversa guardia del New Jersey, pertanto vuole capire l’evolversi della situazione.

Beate vacanze! Ma forse il motivo principale del ritardo nel rinnovo è legato al fatto che James si sta ancora godendo le meritate vacanze dopo aver portato finalmente un titolo a Cleveland. I tifosi dei Cavaliers possono stare abbastanza tranquilli, Lebron firmerà!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy