Irving: emotivamente vicino a Curry e Paul

Irving: emotivamente vicino a Curry e Paul

Irving aspetta, insieme ai Cavs, la vincente tra Atlanta e Boston e nel frattempo commenta con dispiacere la tremenda sfortuna che sta accompagnando Warriors e Clippers.

Commenta per primo!
Kyrie Irving, Cleveland Cavaliers

Tutto pronto in casa Cavs per affrontare il secondo turno di playoffs contro la vincente tra Atlanta e Boston in quella che si preannuncia come una bella sfida, senza dubbio più equilibrata della precedente, in cui Cleveland ha spazzato via senza nessun problema i Detroit Pistons di coach Stan Van Gundy. Intervistato oggi dopo l’allenamento Kyrie Irving ha comunicato ai microfoni di NBA TV di sentirsi bene e di essere molto concentrato ad allenarsi senza forzare troppo in questa delicata fase di stagione. Allenamento si quindi, ma con la giusta attenzione, per essere in grado di poter dare il meglio nel resto dei playoffs. Alla domanda di un giornalista sugli infortuni di Paul e Curry, Irving ha poi commentato :

Ho visto Paul in TV abbandonare la partita appena dopo l’infortunio e si è potuto chiaramente vedere la sua frustrazione. Steph invece si infortunato in una strana situazione in cui potremmo ritrovarci tutti, e stava appena rientrando dall’infortunio alla caviglia. Sono senza parole per entrambi, una pessima situazione.

Irving a dichiarato di sentirsi emotivamente vicino ai due giocatori infortunati di L.A. e di Golden State. La stessa sorte era toccata a lui circa un anno fa, con un infortunio che gli fece perdere buona parte delle finals 2015. Irving ha rimarcato infine l’importanza per i suoi Cavs di sottoporsi al giusto carico di lavoro in questi giorni salvaguardandosi il più possibile dagli infortuni che potrebbero compromettere il resto della stagione in maniera sostanziale.

di Marco Malvezzi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy