Seguici su

Houston Rockets

Motiejunas al veleno contro i Pistons

Donatas Motiejunas, dopo la trade annullata che doveva portarlo ai Detroit Pistons, ha il dente avvelenato. Secondo il lituano, i Pistons sono stati scorretti. Pronto il reclamo da parte della NBPA.

L’associazione dei giocatori NBA (NBPA) sta valutando un reclamo nei confronti della NBA e dei Detroit Pistons per l’annullamento dello scambio che avrebbe dovuto coinvolgere Donatas Motiejunas. L’attuale giocatore degli Houston Rockets era stato spedito a Motor City, salvo l’annullamento imposto successivamente dalla lega. La causa: Motiejunas non avrebbe superato le visite mediche, per problemi alla schiena. Il regolamento NBA infatti non permette lo scambio di giocatori infortunati.

Fonti vicine al giocatore riportano che Motiejunas e i suoi legali ritengono che questo annullamento abbia danneggiato lo status di restricted free agent del lituano, in vista della prossima offseason.

Lo scorso aprile Motiejunas aveva subito un intervento alla schiena. Questa invece la dichiarazione del general manager dei Pistons, Jeff Bower, alcuni giorni dopo lo scambio:

«Non tutti i giocatori coinvolti nella trade hanno superato le visite mediche, per questo lo scambio è stato annullato.»

Fin dall’inizio il giocatore lituano ha contestato l’operato dei Detroit Pistons. Riportiamo una sua dichiarazione, rilasciata a Yahoo! Sports.

«Il team di dottori ti dice solamente se passi o meno, anche se loro magari non fanno alcun controllo. Quelle 48 ore aggiuntive servono solamente alla squadra per decidere se ti vogliono o no. I Pistons hanno annunciato che io non ho passato le visite mediche, anche se le ho sicuramente passate e prima di farle ho perfino giocato. Mi hanno incastrato. L’infortunio era un modo per rinunciare allo scambio. Hanno cambiato idea.»

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Houston Rockets