Seguici su

Cleveland Cavaliers

Pat Riley categorico: “LeBron non mi ha mai chiesto la testa di Spoelstra”

LeBron James come primo responsabile del licenziamento di Blatt? Non lo sapremo mai, ma Pat Riley smentisce l’indiscrezione secondo la quale King James avesse a suo tempo chiesto la rimozione di Coach Spoelstra.

riley lebron

Il licenziamento di David Blatt è ancora una “patata bollente” all’interno del mondo NBA, specialmente dopo la controversa nomina di Tyronn Lue, il quale ha preso il posto proprio di Blatt come head coach dei Cleveland Cavaliers, come allenatore della East Conference all’All-Star Game di Toronto. Tuttavia ciò che rende tale episodio ancora più mediaticamente importante (oltre al fatto che parliamo di un allenatore che ha condotto la sua squadra alle Finals e che si trovava al primo posto della Eastern Conference al momento della “decisione”) è l’indiscrezione che vorrebbe LeBron James come il principale mandante del licenziamento.

A gettare ancora più benzina nel fuoco ci ha pensato un azionista dei Miami Heat, Raan Katz, che ha dichiarato alla stampa statunitense come King James, durante la sua permanenza in Florida, avesse tentato di far licenziare Eric Spoelstra, dichiarazioni tuttavia prontamente smentite dallo stesso LeBron.

A tentare di riportare un minimo di equilibrio per quanto riguarda la questione Cavs-Blatt-Miami-Spo, ci ha pensato Sua Eccellenza Pat Riley, plenipotenziario di Miami, una personalità che quando decide di parlare ottiene l’attenzione di tutti. Queste le parole di Riley raccolte per noi da Michael Wallace di ESPN:

“Da parte di Lebron nei miei confronti non c’è mai stata nessuna “direttiva”. Non è mai entrato nel mio ufficio a chiedermi cose di questo genere”.

Riley ha poi aggiunto di aver vissuto una situazione simile, piena di speculazioni, quando è stato allenatore dei Lakers prima e dei Knicks poi:

“Mi sono trovato in un contesto analogo per due volte nella mia carriera. Ho lasciato Los Angeles e gran parte del mio staff mi ha seguito fino a New York. Poi buona parte del mio staff mi ha seguito quando sono arrivato a Miami. Ci sono voluti circa 10 anni per far tacere tutte le voci e le indiscrezioni su queste due situazioni”.

Non sappiamo se ci vorrà un decennio intero per discolpare LeBron dalle voci sul suo conto, certo è che la questione David Blatt è tutt’altro che chiusa.

Tutte le News sul caso David Blatt.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Cleveland Cavaliers