Ancora rumors sull’addio di Howard, ma lui smentisce

Ancora rumors sull’addio di Howard, ma lui smentisce

Secondo alcune fonti, Dwight Howard sarebbe pronto ad uscire dal proprio contratto con gli Houston Rockets, ma lui stesso smentisce e critica i rumors.

Dwight Howard

Dopo il rumor di sheridanhoops.com di cui avevamo parlato nei giorni scorsi, si fanno sempre più pressanti le voci attorno all’uscita di Dwight Howard dal contratto con gli Houston Rockets. A fine stagione infatti il centro ex-Magic e Lakers avrà la facoltà di entrare in free agency grazie alla player option contenuta nel suo contratto.

Secondo quanto riporta Sam Amick di USA Today, Howard potrebbe prendere in seria considerazione la scelta di diventare free agent quest’estate.

«Howard ha una player option per la prossima stagione, del valore di $23.2 milioni. Una persona vicina ai Rockets mi ha però rivelato che credono che lui uscirà dal contratto e diventerà free agent. Questa persona ha parlato a USA Today Sports sotto condizione di anonimato per la natura privata della questione.»

Il rumor di Chris Sheridan, cui accennavamo in apertura, dava voce ai primi dubbi attorno alla posizione di Howard, che sarebbe scontento della propria posizione in squadra, oscurato dalla superstar James Harden.

Nel 2013 Howard firmò un contratto quadriennale da $87.6 milioni con i Rockets e ha recentemente espresso la propria fedeltà alla franchigia, in contrasto con le voci riportate dai media. Sempre Amick riporta le parole del centro:

«Ho scelto io di andare a Houston, quindi perché dovrei semplicemente dire “Non sono felice” e andarmene? Ho scelto io questo posto, capisci? E voglio far funzionare le cose qui. Ovviamente non ho giocato una bella pallacanestro e personalmente, per me stesso, i miei numeri non mostrano che abbia giocato bene. L’unica cosa che ho in testa è di provare a crescere come uomo e crescere come compagno di squadra e leader. Tutte le c*****e che ci stanno attorno sono cose frustranti da sentire, perché so chi sono io come persona e so cosa sto cercando di fare per questa città.»

La stagione degli Houston Rockets non è cominciata in grande stile e lo staff non ha perso tempo per licenziare Coach Kevin McHale dopo la partenza 4-7. Le cose sembrano essere leggermente migliorate con il coach ad interim J.B. Bickerstaff, ma le prestazioni di Howard non decollano. Per lui 12.6 punti e 11.6 rimbalzi a partita con solo 8.3 tentativi ad allacciata di scarpe.

Considerando che il limite del salary cap aumenterà consistentemente il prossimo anno, secondo Associated Press a Howard converrebbe tuffarsi nella free agency per provare a guadagnarsi un contratto più cospicuo. Howard ha appena compiuto 30 anni l’8 dicembre.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy