Seguici su

Portland Trail Blazers

Pat Connaughton, il rookie diviso fra pallacanestro e baseball

I Portland Trail Blazers vogliono trattenere il rookie Pat Connaughton sul parquet di gioco e fuori dal “diamante”. Ma Connaughton desidera diventare una stella in due sport contemporaneamente e rimane quindi diviso fra le due discipline sportive che ama di più al mondo, ovvero il basket ed il baseball.

“Li amo entrambi”, ha dichiarato l’ex prodotto della Notre Dame University in un’intervista rilasciata a Ian Thomsen di NBA.com“Se qualcuno mi puntasse una pistola alla tempia e mi obbligasse a scegliere uno dei due sport, gli direi di spararmi direttamente. Ovviamente sto scherzando, ma questa frase che ho detto vi deve far rendere conto che per me è molto complicato intraprendere una via e lasciarne una indietro”.

Il General Manager della franchigia dell’Oregon, Neil Olshey, riconosce al giocatore delle qualità innegabili, ma pretende che il suo rookie incanali tutte le sue energie mentali e fisiche sulla pallacanestro, almeno per il momento.

“La conversazione che abbiamo avuto con Pat è stata positiva, gli abbiamo sottolineato che adesso come adesso è un giocatore NBA e quindi un professionista”, ha detto Olshey“Essere un giocatore NBA non è un lavoro part-time. Ora, nel caso in cui si stipulasse un nuovo contratto in futuro e Connaughton vorrà perseguire questo suo sogno di essere una star in due sport professionistici, ci metteremo a tavolino e ne discuteremo con grande serenità”. La visione dei Blazers sul futuro della loro guardia bianca tiratrice era, sostanzialmente, ben nota sin dal momento in cui la franchigia ha acquisito i suoi diritti all’ultimo Draft NBA.

Il dilemma di Pat Connaughton, comunque, è comprensibile. Il contributo genetico dei suoi genitori gli hanno conferito una dose notevolissima di atletismo, il tutto abbinato ad un fisico possente (1.96 per 96 kg) ed alla capacità di essere un autentico all-around sul rettangolo da gioco (in questa stagione la guardia ha viaggiato ad una media di 12,5 punti e 7,4 rimbalzi a partita, tirando con un ottimo 42,3% dall’arco dei tre punti). Il problema è che Connaughton sa pure lanciare una “palla veloce” a 97 miglia orarie

Durante l’ultima Summer League Connaughton ha registrato medie di 7,2 punti e 4,8 rimbalzi con la squadra estiva dei Portland Trail Blazers, confermando anche le buoni percentuali da tre punti fatte registrare in NCAA (43,8%).

Come attestato di fiducia nelle potenzialità (ed il buon senso) di Pat, i Blazers gli hanno fatto firmare un contratto garantito di tre anni durante lo scorso mese. Solo il tempo ci dirà se l’investimento effettuato dal management di Portland porterà a dei buoni risultati.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Portland Trail Blazers