Seguici su

Oklahoma Thunder

Russell Westbrook è il miglior marcatore della stagione

Alla fine dei giochi l’ha spuntata Russell Westbrook. Il giocatore degli Oklahoma City Thunder nella notte ha piazzato la prestazione decisiva, mettendone a referto ben 37, mentre James Harden, suo diretto rivale, si è fermato a soli 16 segnati nella notte nella vittoria di Houston sugli Utah Jazz. Per il playmaker dei Thunder la media stagionale finale è di 28.1 contro i 27.4 di Harden.

Al termine del match, i giornalisti presenti gli han posto la solita domanda di rito: cosa significa per te questo titolo personale?

“Merda. Non significa nulla. Ho fatto un buon lavoro. Evviva. Ma sono a casa. Guardando le altre squadre giocare. Non vuol dire nulla. Preferirei essere ai Playoff che vincere il titolo di miglior cannoniere stagionale per dirla tutta.”

E’ solamente la quinta volta nella storia che il cannoniere della stagione NBA non partecipa ai Playoff. La prima volta dal 2004, quando l’ultimo a non aver partecipato fu Tracy McGrady.

Nonostante il grande sforzo di Westbrook e gli ultimi mesi da totale alieno, i Thunder non sono riusciti a raggiungere i Playoff e ora devono pensare a cosa fare per tornare competitivi ai massimi livelli. Ovviamente la salute degli uomini migliori ha influito molto, forse troppo sulla stagione di OKC, ma in tanti hanno già fatto ricorso a problemi diversi. Che questo sia l’ultimo anno di Brooks sulla panchina dei Thunder?

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Oklahoma Thunder