Seguici su

News NBA

Playoff NBA, Embiid esce dal ‘Concussion protocol’: disponibile per Gara 3?

I Sixers si giocano il tutto per tutto

joel embiid

Sono ore di speranza per i Philadelphia 76ers. Come annunciato direttamente da Shams Charania su Twitter, Joel Embiid è stato dichiarato libero dal Concussion Protocol della NBA, che fin qui lo aveva costretto a rimanere fuori dalla serie di secondo turno Playoff contro i Miami Heat. Nonostante stamattina la squadra lo avesse annunciato come indisponibile, le speranze di rivederlo in campo già stasera aumentano di ora in ora:

Sixers, speranze per Embiid. Recupera per Gara 3?

I Philadelphia 76ers sono in una situazione molto delicata. Nelle prime due gare della serie contro gli Heat sono arrivate due sconfitte. Gara 3 è quindi più che decisiva per il proseguimento – o meno – del confronto, visto che sul 3-0 gli Heat avrebbero potenzialmente quattro match-point a disposizione, di cui due da giocare in casa.

Embiid, nonostante si sia lasciato il protocollo alle spalle, sta ancora recuperando dalla frattura al volto subita in Gara 6 contro Toronto. Insieme alla sua presunta indisponibilità per stanotte, questa mattina la franchigia ha annunciato il suo progresso nel recupero e la sua partecipazione allo shootaround di squadra.
Una sua eventuale presenza in campo sarebbe sicuramente accompagnata da un’apposita maschera protettiva. Non sarebbe la prima volta per Embiid, che già nel 2018 soffrì un problema simile dovendo poi indossare una protezione per il volto.

Quel che è certo è che i Sixers sono quasi con le spalle al muro e, con tutta probabilità, correranno tutti i rischi del caso pur di giocarsi tutte le carte a propria disposizione, compreso schierare un Embiid non ancora al top della forma. Il camerunense resta comunque un candidato MVP e quindi cruccio principale della difesa avversaria, per togliere un po’ di pressione dalle spalle di James Harden. Il suo rientro serverebbe inoltre ad arginare lo strapotere di Bam Adebayo, che nelle prime due gare ha tenuto una media di 23.5 punti e 10.5 rimbalzi a partita, tirando con oltre il 70% dal campo.

Leggi anche:

Taylor Jenkins difende i Memphis Grizzlies: “Gioco sporco? Nulla più distante”

Smart recupera per Gara 3 Playoff Celtics vs. Bucks: “Molto probabile”

Covington firma estensione contratto con L.A. Clippers

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA