Seguici su

News NBA

NBA, super Chris Paul al 4° quarto: Suns sul 2-0

Nell’ultimo periodo Paul segna 14 dei suoi 28 punti totali: “Questo è frutto del mio lavoro”

chris paul

Phoenix Suns battono i Dallas Mavericks e si portano sul 2-0 nella serie: oltre a Devin Booker – autore di 30 punti – il protagonista assoluto è Chris Paul che si accende nell’ultimo quarto. Per i Suns si tratta dell’undicesima vittoria consecutiva, considerando anche la regular season, contro i Mavs.

Chris Paul: “Faccio solo il mio lavoro e vengo ripagato sul campo”

Nell’ultimo quarto Chris Paul ha messo a segno 14 dei suoi 28 punti totali, registrando anche un 6/7 al tiro. Prossimo ai 37 anni, CP3 ha risolto una partita molto combattuta, merito del lavoro che fa ogni giorno:

“Devi solo fare affidamento sul lavoro. Tutto torna al lavoro. Non puoi imbrogliare se ti alleni e fai bene il tuo dovere. Devi allenare la forza e la condizione fisica, riposarti e devi allenare i tuoi colpi. Tutto questo è merito del lavoro che faccio tutti i giorni, tutto viene ripagato sul campo: merito va anche ai miei compagni, senza di loro non potrei esprimermi al meglio: questa è una grande vittoria, rimaniamo concentrati partita dopo partita e andrà tutto bene” 

Incredulo anche Devin Booker che, nel post partita, commenta così la prestazione del suo compagno di squadra:

“Ditemi che tutti abbiamo visto la stessa cosa. Ci impressioniamo ogni volta che lo vediamo fare queste prestazioni, ma non ci stupisce: sappiamo chi è e quanta voglia di vincere abbia. Oggi è stata un’altra grande vittoria, soprattutto perché abbiamo giocato in casa e qui l’aria è elettrizzante, c’è un’atmosfera incredibile. È questo il motivo per cui giochiamo” 

Monty Williams: “Abbiamo buoni giocatori, ma non è finita”

Si gode il momento anche coach Monty Williams, fiero della prestazione dei suoi ragazzi – i Suns hanno tirato con il 64.5% dal campo, record di franchigia in una partita dei Playoff- e pensa già a Gara 3:

“Vincere anche oggi era importante, stiamo affrontando una squadra tosta che ci darà del filo da torcere, soprattutto a casa loro. Abbiamo dei buoni giocatori che sanno cosa fare, mi piacerebbe mettermi comodo e cambiare qualche elemento dello scacchiere, ma la verità è che non è finita: abbiamo uno zoccolo duro dal quale ripartire, gli altri devono dare una mano” 

 

Leggi anche:

NBA, Ben Simmons si opera: out 3-4 mesi

Risultati NBA, troppa Phoenix per Dallas, Miami regola Phila senza Embiid

NBA, incerto il ritorno di Joel Embiid

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA