Seguici su

News NBA

NBA, prima contro ultima: Phoenix batte Houston. Monty Williams: “Positivi nonostante le assenze”

Booker: “In questa squadra tutti sono una minaccia”

Phoenix

Prima contro ultima, Phoenix contro Houston: i ragazzi di coach Monty Williams si sbarazzano dei texani (in fondo alla lega con un record di 17-52) e continuano la propria marcia trionfale in regular season, aspettando i Playoff NBA. Una vittoria convincente perché arrivata nonostante le tante assenze che hanno minato, fin qui, l’integrità del roster dei Suns. Un’incognita da non sottovalutare per una squadra che vuole arrivare fino in fondo.

Vittoria Phoenix: il ruolo delle riserve

Con le assenze del lungodegente Paul, del sesto uomo Cam Johnson e quella di Jae Crowder, l’ultima in ordine temporale, coach Williams è stato costretto a rimescolare le carte in tavola. Torrey Craig ha preso il posto in quintetto di Crowder e lo ha fatto in maniera egregia, con 21 punti dal campo e 8 tiri su 8 messi a segno:

“Ho cercato di fare le cose semplici. Di giocare a basket, di prendere i tiri che erano realizzabili. Non ho fatto niente di speciale per prepararmi alla partita. Ho fatto quello che faccio normalmente e sono sceso in campo”

Protagonista della sfida è stato anche, e soprattutto, Devin Booker. La stella dei Suns ha infilato 36 punti:

“Ho preso tiri aperti. Abbiamo tanti ragazzi che giocano di squadra e fanno giocate per gli altri. Guardando il tabellino di oggi si può comprendere l’apporto di tutti. Così è difficile per gli avversari, riesci a metterne a nudo i difetti quando tutti sono delle potenziali minacce. Non sanno chi marcare, così io posso prendermi un tiro aperto. Dopo sono entrato in ritmo”

Alla fine, coach Williams si è detto soddisfatto della gestione delle assenze:

“Queste sono le serate in cui devi cercare di essere il più positivo possibile viste tutte le assenze. In ogni caso abbiamo uno standard che vogliamo mantenere”

“In una scala da 1 a 10, vogliamo giocare in maniera che sia almeno un 7, sempre. Nella prima metà di gara eravamo sotto quel numero. Nel terzo quarto abbiamo risposto con un parziale di 36-24”

Leggi anche:

Classifica NBA 2021-2022

Risultati della notte

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA