Seguici su

Mercato NBA 2020

Mercato NBA, Jae Crowder vuole rimanere a Miami

L’ala degli Heat andrà in scadenza a fine stagione, in una free agency in cui sarà tra i più ambiti

mercato miami

Le Finals non sono ancora finite, ma il mercato dei Miami Heat sembra essere già partito. Indipendentemente da come andrà la stagione di Jimmy Butler e soci, alcuni dei contratti dei protagonisti di questa cavalcata –impronosticabile a inizio stagione – scadranno. E bisognerà valutarne il da farsi.

Tra questi, oltre al grande assente Goran Dragic, c’è anche Jae Crowder, forse il miglior colpo di mercato dello scorso febbraio. Il giocatore, infatti, è arrivato da Memphis all’interno di una trade in cui il grande protagonista sembrava essere Andre Iguodala e ha donato a coach Spoelstra il tassello mancante per il suo meccanismo quasi perfetto. Il giusto riscatto per un giocatore che, nonostante quanto di buono faceva vedere, si ritrovava ad essere fischiato dai suoi propri tifosi a Boston perché lo volevano scambiato con Hayward. E chissà se oggi quegli stessi tifosi se ne pentono.

Dall’arrivo in Florida, Crowder ha incrementato non solo la media punti, ma anche le percentuali al tiro e il numero di rubate ad incontro: 11.9 punti a partita, 1.9 rubate ed il 44% da tre punti. Segno di una importanza in entrambi le fasi del campo.

Ora però la stagione sta per finire, e con essa il contratto della duttile ala. Il giocatore libererà quasi 8 milioni di spazio salariale ma, per come si è comportato in casacca Heat, potrebbe puntare ad ottenere un contratto più remunerativo. Nonostante l’emergenza economica in NBA data dal Covid e dall’embargo cinese.

Il giocatore ha espresso la volontà di rimanere nella squadra campione dell’Est, apertura molto importante verso la dirigenza Heat che se vorrà rinnovarlo dovrà aspettarsi una folta concorrenza.

Una scelta che pare più che logica e che potrebbe essere abbandonata solo se il mercato di Miami si concentrasse su una trade per un All-Star, o per fare spazio in vista della Free Agency 2021, che si preannuncia molto ricca. Una scelta che i dirigenti ai piani alti di Miami devono iniziare a fare sin da ora, con Crowder come con Dragic, come con Olynik. Per non rischiare di ritrovarsi senza una programmazione alla free agency e perdere quanto di eccezionale fatto quest’anno.

 

Leggi anche:

Mercato NBA, gli Houston Rockets interessati a Kenny Atkinson

NBA, Rivers si presenta ai Sixers: “L’unico Doc qui a Phila è Julius Erving”

NBA, i Lakers giocheranno Gara 5 con la maglia ‘Black Mamba’

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Mercato NBA 2020