Seguici su

News NBA

Il rapper statunitense J. Cole corteggiato dai Detroit Pistons, futuro in NBA?

Il rapper è stato chiamato per un provino. Possibile immaginare di vederlo giocare in NBA?

J.Cole basket

J. Cole, 35 anni, sogna ancora di poter entrare nella NBA. Pochi giorni fa Bleacher Report ha diffuso un video in cui il rapper americano tira costantemente da oltre l’arco senza mai sbagliare. A detta del suo caro amico e rapper, Percy “Master P” Miller, Cole sta effettivamente cercando una squadra con cui firmare un contratto, anche se l’idea sembra assurda.

Il video ha fatto il giro del web, e in poco tempo Cole ha ricevuto un tweet dai Detroit Pistons, i quali lo invitano ad allenarsi all’interno delle loro strutture ogni volta che desidera.

Una situazione strana, che potrebbe generare anche confusione e parecchie critiche. Proprio per questo motivo Cole ha chiesto consigli a “Master P” (che negli anni ’90 ha avuto a che fare con i Charlotte Hornets e i Toronto Raptors) su come comportarsi e come fare per finire in NBA:

“Quando ho parlato con J. Cole mi ha detto cose del tipo: ‘tu ci sei riuscito, no? Allora posso provarci anche io, ci riuscirò’. Gli ho detto di prendere una di queste maglie NBA, anche se non sarà facile. Ci sarà un sacco di odio, saranno molte le persone che non crederanno in lui, ma conosci J. Cole, ha la stoffa, e in palestra può raggiungere le dimensioni giuste”.

J. Cole ha scritto un pezzo pubblicato da The Players Tribune a luglio in cui ha rivelato che da bambino sognava di poter giocare in NBA. Alla fine ha preso un’altra strada, per il mondo della musica. Nonostante ciò l’amore per la pallacanestro non è mai passato, tanto che nel 2012 ha messo piede per la prima volta sul parquet in occasione dell’All-Star Celebrity Game.

A 35 anni è difficile che un giocatore di basket firmi un nuovo contratto, figuriamoci un rapper. Che sia questa una mossa di marketing per J.Cole? può darsi, ma non lo si può dire con certezza.

Leggi anche:

NBA, lentamente si avvicina il rientro in campo di Rajon Rondo, ora è in Florida

NBA, Doncic tripla doppia e supera un altro record

Sfuma la seconda bolla NBA per le 8 squadre non ad Orlando?

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA