Seguici su

Risultati NBA

Risultati NBA: Oladipo torna in campo e guida i suoi alla vittoria su Chicago. Bene Spurs e OKC, la prima tripla doppia di Lillard manda ko i Rockets

Sei gare in una nottata NBA che ha sancito il ritorno in campo di Victor Oladipo, che uscendo dalla panchina ha comunque messo la firma sulla vittoria dei suoi Pacers sui Bulls. I 38 punti di DeRozan sono troppi anche per i Jazz, storie tese tra Payton e Crowder nel successo esterno dei Grizzlies a New York, mentre la prima tripla doppia della carriera di Damian Lillard è quanto basta ai Blazers per avere la meglio in casa sui Rockets

risultati nba

Chicago Bulls 106 – 115 Indiana Pacers

L’attesissimo ritorno di Victor Oladipo dopo oltre un anno di assenza dai parquet americani coincide con la vittoria all’overtime dei Pacers, che si sbarazzano dei Bulls, ma non senza passare dall’overtime. Un 2 su 8 dal campo che porta in dote 9 punti, un bottino non certo eccezionale per un ragazzo che ci aveva abituato a ben altro, ma che deve comprensibilmente scrollarsi di dosso un po’ di ruggine prima di tornare ai suoi livelli e che comunque, nel momento nel bisogno, non si è certo tirato indietro, anzi. E’ sua, infatti, la firma sulla tripla del pareggio a 10 secondi dalla fine, quella che è poi valsa l’overtime nel corso del quale Malcolm Brogdon ha regolato sostanzialmente in solitaria la pratica Bulls. A nulla è valso, in casa Bulls, il career-high fatto registare da Chandler Hutchison, autore di 21 punti, così come i 20 punti di Zach LaVine, che non hanno impedito l’ottava sconfitta contro i Pacers. 25 punti per TJ Warren, mentre Brogdon chiude con 15 punti, 8 rimbalzi e 9 assist.

Detroit Pistons 115 – 125 Brooklyn Nets

Emozioni forti al Barclays Center di Brooklyn, dove i Nets hanno la meglio sui Pistons grazie all’ottima prova fornita dal duo Dinwiddie-Irving, entrambi visibilmente emozionati nel raccontare a fine gara le sensazioni provate a pochi giorni dalla scomparsa di Kobe Bryant. Il primo, nativo di Los Angeles e reduce da un cambio di numero – dall’8 del Black Mamba al 26 – in onore di Kobe, ha messo su 28 punti nella sua prima gara con la nuova numerazione, mentre Irving, che aveva saltato la gara di domenica perché ancora scosso dalla notizia, ha dato il suo contributo con 20 punti. I Nets hanno deciso di lasciare due posti vuoti in prima fila, in onore di Kobe e Gigi, nel corso di una gara tutto sommato equilibrata e decisa nel secondo tempo, con i padroni di casa che hanno gradualmente preso un po’ di quel margine che i Pistons non sono più riusciti a colmare. 22 punti, 6 rimbalzi e 5 assist per Derrick Rose, mentre Reggie Jackson chiude con 23 punti in uscita dalla panchina.

Memphis Grizzlies 127 – 106 New York Knicks

Gara senza storia al Madison Square Garden di New York, dove i padroni di casa dei Knicks vengono travolti dai Grizzlies di coach Jenkins, trascinati dai 27 punti di Dillon Brooks e dalla doppia doppia da 18 punti e 10 assist firmata Ja Morant. Animi piuttosto caldi nel finale, con Elfrid Payton che, a meno di un minuto dalla fine e con i Knicks sotto di 18 punti, ha spinto Jae Crowder verso la prima fila dopo che il veterano dei Grizzlies aveva fallito una tripla giudicata irrispettosa dai padroni di casa, guadagnando l’espulsione per entrambi. Un atteggiamento, quello di Crowder, che, stando alle parole di Marcus Morris, rientrerebbe perfettamente nelle “tendenze femminili” da lui dimostrate in campo, parole delle quali Morris si è presto scusato su Twitter. Poco altro da dire sulla gara, con gli ospiti che hanno preso il largo a cavallo dell’intervallo lungo, senza che Randle – 16 punti, 14 rimbalzi e 6 assist per lui – e soci potessero far molto per impedirlo.

Precedente1 di 2
Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Risultati NBA