Seguici su

News NBA

NBA, dubbi sul futuro di Davis Bertans

L’agente di Davis Bertans ha rilasciato alcune dichiarazioni circa il futuro del proprio assistito

Recentemente l’agente di Davis Bertans, intervistato a Nbc News, ha parlato del suo assistito, protagonista sin qui di un’ottima stagione, grazie agli oltre 15 punti di media:

“Davis crede molto in Washington e la situazione attuale gli permette di esprimere al meglio le sue abilità. Se resterà, la prossima stagione sarà certamente più interessante con John Wall sano. Lui crede che possono essere una potenza a Est. L’importante è vincere”

A Parlare di Davis Bertans è stato poi anche Tommy Sheppard, GM dei Washington Wizards:

“Abbiamo tutte le intenzione di trattenerlo. È il tipo esatto di giocatore che vogliamo avere nella nostra organizzazione”.

E secondo voi, Davis Bertans resterà a Washington?

LEGGI ANCHE:

NBA, Davis punta a rientrare già contro i Bucks

NBA, I New York Knicks assumono David Blatt

2 Commenti

2 Comments

  1. Giorgio

    19/12/2019 11:13

    Sta facendo un’ottima stagione, sta tirando con % da tre pazzesche, ha un contratto molto ben digeribile…
    Secondo me sarebbe perfetto per Boston come opzione a basso rischio per un ruolo di centro, titolare o quasi, dividendo il minutaggio con Theiss o meglio Robert Williams. Fino a questo momento, oltre alla panchina ancora inesperta, il ruolo di centro è il vero punto debole dei Celtics, soprattutto in vista dei playoff.
    Sarebbe meglio un centrone, tipo Drummond o Myles Turner, ma dubito ci siano possibilità.
    L’alternativa sarebbe puntare su Kevin Love o Aldridge, che però nascono come ale grandi e per averli si dovrebbe sacrificare un bel po’ di più.
    Io un tentativo per Bertans lo farei..
    Kanter o Theiss + uno dei giovani, o una scelta (non quella di Memphis ovviamente) secondo me sarebbe + che sufficiente, visto il contratto in scadenza.

  2. Luchinho

    19/12/2019 17:22

    Grandissimo giocatore, uno dei più sottovalutati della lega. L’anno scorso è anche stato escluso dal 3pt contest quando aveva la miglior percentuale realizzativa rispetto agli effettivi concorrenti.
    A San Antonio sarebbe stato parecchio comodo quest’anno, spero per lui che trovi una squadra in grado di valorizzarlo.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA