Seguici su

Risultati NBA

Risultati NBA: AD distrugge i Grizzlies, Mavs corsari a Denver. Tegola Trae Young, Atlanta cade a Miami

Un Davis da record regala tacos e vittoria al pubblico di Los Angeles. Doncic e Porzingis steccano, ma Dallas riesce comunque a battere Jokic e soci. Problemi alla caviglia per Trae Young, che lascia i suoi Young in balia del debuttante Jimmy Butler e di Tyler Herro

risultati nba

Atlanta Hawks 97 – 112 Miami Heat

Con un Jimmy Butler all’esordio con la sua nuova squadra, gli Heat hanno la meglio sugli Atlanta Hawks in una gara inevitabilmente condizionata dall’infortunio alla caviglia subito da Trae Young nel corso del secondo quarto. La giovane stella degli Hawks, apparso in forma strepitosa nelle prime uscite stagionali e per questo costantemente raddoppiato dagli uomini di coach Spoelstra, è stato costretto ad abbandonare il parquet a 9 minuti dall’intervallo, privando la squadra del proprio indiscusso leader tecnico. I giovani Hawks non si sono però lasciati scoraggiare e hanno comunque tentato di rimanere in partita, dimostrando sprazzi di grande talento uniti ad una buona maturità. Tuttavia, pensare di rovinare il debutto di Jimmy Butler senza Young era probabilmente un obiettivo al di là della portata di Atlanta, che si è vista poi costretta ad alzare bandiera bianca. In realtà, a prendersi le luci della ribalta non è stato l’ex Sixers, bensì il rookie Tyler Herro, che ha chiuso con 29 punti e 7 rimbalzi in uscita dalla panchina. 21 punti e 5 rimbalzi per Jimmy Butler, che ha saltato le prime gare della stagione per festeggiare il compleanno della figlia Rylee, mentre per gli Hawks da segnalare i 30 punti conditi da 7 rimbalzi e 4 assist fatti registrare da John Collins.

 

Dallas Mavericks 109 – 106 Denver Nuggets

Con Luka Doncic e Kristaps Porzingis alle prese con delle polveri stranamente bagnate, serviva una grande prova di squadra ai Mavs per poter pensare di fare risultato al Pepsi Center di Denver contro una squadra del calibro dei Nuggets. “I Nuggets sono molto profondi, ma anche noi abbiamo dimostrato di avere una grande profondità. Abbiamo intenzione di sfruttare al meglio tutti i nostri ragazzi” ha dichiarato coach Carlisle a fine gara, evidenziando come dietro la vittoria ottenuta in trasferta si celi un gran lavoro di squadra, testimoniato anche dai ben nove giocatori mandati in doppia cifra. Gara giocata a viso aperto da entrambe le squadre e ricca di capovolgimenti di fronte, con gli ospiti che solo nel finale sono riusciti a prendere il sopravvento dopo essere stati sotto di 11 punti nel corso del terzo periodo. Un parziale di 30-10, frutto tra le altre cose di un’ottima percentuale dall’arco, ha poi fatto sì che Dallas si ritrovasse a condurre per 103-94 a metà quarto quarto. Con gli ospiti avanti di tre lunghezze, è stato Jamal Murray a prendersi la responsabilità di tentare di trovare il fondo della retina con la tripla del pareggio, ma la buona difesa di Dorian Finney-Smith ha fatto sì che i ragazzi di coach Carlisle potessero tornare in Texas con la vittoria in tasca. Solo 10 e 12 punti rispettivamente per Porzingis e Doncic stanotte, mentre tra le fila dei padroni di casa si segnalano i 19 punti segnati da Will Barton e la perfetta tripla doppia di Jokic, che chiude con 10 punti, 10 rimbalzi e altrettanti assist.

Memphis Grizzlies 91 – 120 Los Angeles Lakers

Vincono e convincono i Lakers tra le mura amiche dello Staples Center, dove per l’occasione i Grizzlies di coach Jenkins hanno avuto “l’opportunità” di assistere da vicino alla prova mostruosa di Anthony Davis, autore di 40 punti e 20 rimbalzi in 30 minuti trascorsi sul parquet, che fino a qualche ora prima della gara non era neppure certo di scendere in campo per un problema alla spalla. Gara che, sebbene il punteggio lasci pensare ben altro, ha inizialmente visto gli ospiti al comando, con i Grizzlies che sono riusciti ad imporsi per 15-2 dopo i primi minuti di gioco. Quando LeBron e soci hanno iniziato a carburare la musica è poi cambiata sensibilmente: a fine primo tempo i Lakers conducevano per 49-47, ma Memphis non si è lasciata abbattere ed è riuscita a riportarsi avanti sul 65-59 a sette minuti dal termine del terzo periodo. Da lì in poi buio totale per gli ospiti, con il professor Davis, che per l’occasione si porta anche a casa il record di maggior numero di liberi – 26 – realizzati in canotta gialloviola, che è salito in cattedra per spiegare come si porta a termine una rimonta in grande stile. Nessuna chance per Morant e compagni di resistere alla mareggiata Lakers, che con un parziale di 27-2 hanno messo le cose in chiaro una volta per tutte. 23 punti, 8 assist e il coro “Taco Tuesday” per LeBron, mentre in casa Grizzlies spiccano, in positivo, solo i 16 punti di Ja Morant e la doppia doppia da 14 punti e 11 rimbalzi fatta registrare da Jonas Valanciunas.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Risultati NBA