Seguici su

L.A. Clippers

NBA, LeBron James: “Abbiamo ancora tanto da migliorare”

Il primo, elettrizzante, derby di Los Angeles va ai Clippers. Per il Prescelto è solo un nuovo punto di inizio

La nuova stagione NBA decolla ed i Los Angeles Clippers si aggiudicano il primo derby, di una lunga serie, con i Lakers: allo Staples Center finisce 112 a 102 – qui per il riassunto delle partite. Buona la prima per Kawhi Leonard, che conclude con 30 punti, 6 rimbalzi e 5 assist, ma convincente è anche la prima gara ufficiale della coppia James – Davis.

Proprio il numero 23, al termine della partita, ha cercato di minimizzare questa prima sconfitta:

“Non sono d’accordo sul fatto che fosse un grande test: è solo la prima partita. Ovviamente la NBA è tornata e tutti stanno cercando di mettere in scena una forte rivalità, di far credere che sia un test importantissimo. Ma entrambe le squadre non sono ancora dove vogliono.”

James, autore di 18 punti, 9 rimbalzi e 8 assist in 36 minuti circa giocati, ha aggiunto:

“Abbiamo ancora tanto da migliorare. Siamo un nuovo gruppo che, piano piano, si sta unificando. Abbiamo un nuovo coaching staff. Abbiamo un nuovo sistema. Non si tratta di una rivalità. Stiamo cercando di migliorare ogni singolo giorno. Abbiamo mostrato cose positive e cose negative stasera, ma può capitare alla prima partita, specialmente se sei una squadra nuova. Domani andremo in sala video per rivedere alcuni dei nostri errori e per vedere dove avremmo potuto far meglio.”

I prossimi avversari dei Lakers saranno gli Utah Jazz, sabato notte, ore 4.30 italiane.

 

LEGGI ANCHE:

NBA, Lakers-Clippers: niente minutaggio ridotto per Kawhi Leonard

NBA, Doc Rivers: “L.A. è la città dei Lakers, ma noi possiamo vincere”

NBA, Kyle Kuzma out per la prima partita stagionale contro i Clippers

2 Commenti

2 Comments

  1. Fabrizio

    23/10/2019 15:41

    I Clippers sono una squadra rodata, con rotazioni già a buon punto, che sta inserendo le due nuove stelle; i Lakers ripartono da zero, e sono per forza di cose indietro. Tuttavia vedendo la partita vengono dei grossi dubbi su quali possano essere realmente le potenzialità dei Lakers. James portatore di palla sembra avere grosse difficoltà ad arrivare al ferro; né tira dal palleggio con percentuali accettabili.
    Probabilmente sarà spostato, ma a quali ritmi potrà giocare ? Il divario con i Clippers non sembra colmabile.

  2. Giorgio

    23/10/2019 16:09

    Sono d’accordo, non possono coesistere Davis, McGee e James, l’area in attacco si riempe di difensori… Resto dell’idea che un anziano Lebron puo’ continuare a dominare solo da ala grande, con Davis centro, Rondo play e Green Bradley come guardie. Se Rondo e’ out va bene anche Bradley play, ma col quintetto più piccolo.. Due lunghi e mezzo insieme non si possono più vedere!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Clippers