Seguici su

News NBA

Cina-NBA: proteste dei tifosi durante la sfida tra Wizards e Guangzhou

I tifosi presenti al palazzetto si sono espressi a favore di Honk Kong e hanno spinto l’NBA a lasciare da parte i profitti in favore della protesta

Gli effetti della frattura tra la Cina e l’NBA si stanno iniziando a fare sentire anche tra gli spalti. È ciò che è accaduto nella notte durante la partita tra Washington Wizards e Guangzhou Loong Lions.
Subito dopo il termine dell’inno cinese, un tifoso ha iniziato a urlare “Liberta d’espressione! Libertà di parola! Honk Kong libera!”, venendo poi scortato all’esterno dalla sicurezza.

L’episodio si è poi ripetuto nel secondo quarto, quando altri tifosi hanno incitato alla protesta, lasciando poi i posti a sedere di propria spontanea volontà.
Qualche minuto dopo sono iniziate a sventolare bandiere in favore della liberazione del Tibet, altro paese da tempo in lotta con la Cina per la propria sovranità. La sicurezza ha provato a rimuovere gli striscioni e al rifiuto dei tifosi, li ha scortati fuori.

Gli Wizards hanno specificato meglio l’accaduto:

“Gli striscioni sono stati rimossi per la politica della Capitol One Arena riguardo banner, striscioni e bandiere”

Altri manifestanti si trovavano anche all’esterno dell’arena, indossando magliette a favore di Honk Kong.

Non è la prima volta che sul suolo americano si verificano episodi del genere: solo un giorno fa, nella sfida tra Phila e Guangzhou, dei tifosi erano stati allontanati per lo stesso motivo. I Sixers si sono giustificati essendo venuti a conoscenza della “cacciata” dei tifosi solo dopo che questa era già avvenuta, dando tutte le responsabilità dell’accaduto al Well Fargo Center. A sua volta, il personale dell’arena ha comunicato di aver avvertito per ben tre volte i manifestanti prima di espellerli.

Leggi anche:

Cina-NBA, il Congresso americano spinge per la sospensione dei rapporti commerciali

Cina-NBA, preoccupano le conseguenze sui salary cap delle squadre

Cavs, Kevin Love promette di restare

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA