Seguici su

Altri Campionati

WNBA, Elena Delle Donne nominata MVP della stagione

A 30 anni, Elena Delle Donne riesce a portare a casa la nomina di MVP. Insieme agli Washington Mystics ha giocato una stagione di grandi numeri che hanno permesso alla squadra l’accesso ai playoffs.

Elena Delle Donne, ala piccola dei Washington Mystics, è stata nominata per la seconda volta in carriera MVP della WNBA. A 30 anni, è la prima giocatrice di sempre a chiudere una stagione oltre il 50% dal campo, il 40% da tre punti e il 90% ai liberi. Il premio è più che meritato.

https://twitter.com/NBATV/status/1174686183894523904

Il primo MVP le fu assegnato nella stagione 2015 quando ancora giocava per Chicago. Quest’anno Delle Donne ha avuto un impatto incredibile per la sua squadra: ha portato i Mystics ad ottenere un record di 26 vittorie e solamente 8 sconfitte, più ovviamente l’accesso ai Playoffs (Connecticut e Washington guidano 2-0 nelle finali di Conference).

La giocatrice, che ha ricevuto anche un compenso di 15.000$ per il traguardo raggiunto, in una recente intervista ha espresso tutta la sua felicità:

“Vorrei ringraziare le mie compagne di squadra, gli allenatori ma soprattutto i nostri meravigliosi fan. Tutto lo staff ci ha messo in condizione di avere successo formando questa fantastica squadra e l’energia dei nostri fan ci ha dato la migliore atmosfera che si potesse vivere in campionato. Tutti hanno preso parte a questo percorso, specialmente mia moglie e la mia famiglia, e ci è voluto molto duro lavoro e attenzione da parte di tutti noi insieme per arrivare a questo punto. Sono estremamente orgogliosa di questo onore, ma abbiamo ancora molto lavoro da fare e siamo tutti concentrati a fare del nostro meglio per vincere il campionato a Washington “.

Delle Donne quest’anno ha viaggiato con una media di 19.5 punti, 8.3 rimbalzi e 2.2 assist a partita.

Da sottolineare anche le altre premiazioni:

  • Six Woman of the Year: Dearica Hamby
  • Difensore dell’anno: Natasha Howard (2.2 palle rubate e 1.7 stoppate a partita)
  • Giocatrice più migliorata: Leilani Mitchell (dai 4.4 punti di media quest’anno ha toccato i 12.8)
  • Coach of the Year: James Wade (record 20-14, sette vittorie in più rispetto all’anno scorso)
  • Dirigente dell’anno: Cheryl Reeve

 

LEGGI ANCHE:

NBA, Mikhail Prokhorov saluta i Nets con una lettera

Le 15 clausole più strane inserite nei contratti dei giocatori NBA

Le 7 leggende metropolitane NBA più assurde

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Altri Campionati