Seguici su

News NBA

NBA, I Toronto Raptors lanciano lo hijab per le donne musulmane

La franchigia detentrice del titolo ha deciso di allargare la propria fan base cercando di arrivare anche alle donne musulmane

Toronto Raptors

Come sempre la NBA si conferma tra le leghe pioniere quando si tratta di inclusione. È il caso, ad esempio, dei Toronto Raptors. La franchigia detentrice del titolo ha lanciato poche ore fa il suo primo hijab ufficiale con l’obiettivo di allargare la propria fan base anche alle donne musulmane. La comunità di musulmani presente a Toronto è davvero ampia, così ecco che nasce l’idea dei Raptors di potenziare la propria attività di outreach con l’hijab brandizzato.

La società madre del team, la Maple Leaf Sports and Entertainment, ha svelato gli hijab Nike Pro impreziositi dal logo della squadra in un post sui social media venerdì. Jerry Ferguson, senior marketing director dell’MLSE, afferma che l’organizzazione è stata ispirata a creare gli hijab da un’organizzazione femminile musulmana locale conosciuta come Hijabi Ballers, squadra di basket locale.:

“Una delle cose a cui siamo molto interessati come franchigia è potenziare l’inclusività e accessibilità delle varie comunità presenti sul nostro territorio e trovare modi per portare sul mercato prodotti e idee che dimostrano effettivamente il nostro intento”.

Il Consiglio Nazionale dei Musulmani canadesi ha elogiato gli Hijabi Ballers per aver spronato i Raptors ad agire in tal senso. Mustafa Farooq, direttore esecutivo del consiglio, ha riconosciuto che il problema degli hijab nello sport si è rivelato divisivo. Gli oppositori li hanno chiamati un simbolo di oppressione, a Farooq non ne vuole sapere:

“È difficile per me capirlo”, ha detto Farooq. “Una delle cose belle degli sport è che tutti possono giocare. Evidenziare che tutti debbano avere una possibilità è una cosa così bella da fare, quindi ovviamente ringraziamo i Raptors per aver fatto questo passo importante.”

 

LEGGI ANCHE:

La NBA introduce nuove regole per combattere il Tampering

NBA, Michael Jordan vende una quota degli Charlotte Hornets

9 cose che non sapete su Shaun Livingston

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA