Seguici su

Non Solo Nba

LaVar Ball: “Chiamerei il mio prossimo figlio LaGreatness”

Il fondatore del Big Baller Brand ha scelto il nome di un eventuale quarto figlio; ed è piuttosto strano

Ball

Le parole di LaVar Ball non passano mai inosservate, questo è certo. Il fondatore del marchio con la tripla B, il Big Baller Brand, è piuttosto noto per le sue dichiarazioni esilaranti, le quali sfiorano spesso il confine dell’utopia. Proprio per questo motivo le sue esternazioni diventano in breve tempo virali, facendo il giro dei vari media e social network. Ripercorriamo brevemente le ultime previsioni da lui annunciate.

Nel Febbraio di due anni fa, quando ancora il figlio Lonzo giocava nel college, LaVar si pronunciò dicendo che il primogenito sarebbe diventato un giocatore migliore di Steph Curry. Lonzo fu selezionato, con la seconda scelta, al Draft 2017 dai Los Angeles Lakers e le aspettative si fecero gigantesche. Forse un po’ troppo, dato che l’ex numero 2 dei Lakers non ha mai fatto il salto di qualità, mentre Curry è sempre uno dei giocatori migliori della lega. Dunque, il sorpasso sembra attualmente decisamente difficile.

Da buon padre, LaVar Ball ha dedicato parole forti anche per il secondo figlio LiAngelo, definendolo più forte di Zion Williamson. Questa notizia è più recente, in quanto risale allo scorso Aprile; da allora però, Williamson è stato selezionato con la prima scelta dai Pelicans, mentre LiAngelo vaga nei meandri più profondi di questo sport, non essendo stato scelto al Draft 2018.

Ovviamente, non mancano esternazioni sull’ultimo figlio, LaMelo. In questo caso, il padre ha predetto per lui la prima chiamata al Draft 2020. Nell’attesa del prossimo Draft, curiosi di sapere se realmente il terzogenito sarà la star più acclamata, LaVar Ball ha confessato il nome con cui vorrebbe chiamare il suo eventuale quarto figlio. Un nome veramente bizzarro: LaGreatness. Lasciamo a voi le fantasiose previsioni che il padre potrebbe riservare per LaGreatness.

LEGGI ANCHE:

Roy Hibbert torna in NBA: entra nel coaching staff di Philadelphia

Mario Chalmers: “Miami sarà sempre la mia squadra”

Per quali giocatori facevano il tifo le Star NBA crescendo?

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Non Solo Nba