Seguici su

L.A. Clippers

NBA, i Clippers pensano a un restyling completo

Tra le idee del proprietario Steve Ballmer ci sarebbe quella di un cambiamento radicale

Steve Ballmer

Con l’arrivo di Paul George e Kawhi Leonard in città ed il piano per cambiare arena, i Los Angeles Clippers starebbero pensando ad un completo rebrand per dimenticare gli anni di insuccessi.

Oltre a lasciare lo Staples Center, la franchigia vorrebbe cambiare: logo, nome e colori sociali.

Steve Ballmer, interpellato da Bill Shaikin (Los Angeles Times) su questi cambiamenti, ha risposto così.

Non anticipo nessun cambiamento, ma abbiamo un’opportunità più unica che rara per portare la nostra identità ad un livello superiore. Ci consulteremo con i fans.

I Clippers sono in una buona posizione per ribaltare l’ordine cittadino che li vede sottostare ai Lakers. Con l’arrivo delle due stelle made in California, i bookmakers hanno piazzato i Clips tra i favoriti nella lotta al prossimo anello.

Da quando esiste questo dualismo in città, i Lakers sono sempre stati i padroni. Con la vittoria di titoli a ripetizione hanno dettato legge in città, da sempre considerata la Lakers-Town. Il 2019-20 potrebbe soverchiare l’ordine della città degli angeli.

LEGGI ANCHE:

NBA, Pau Gasol racconta perché ha scelto Portland

Nate Robinson invita Lin nella lega BIG3

NBA, Kemba Walker: “Il trasferimento a Boston è perfetto”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Clippers