Seguici su

Milwaukee Bucks

NBA, Antetokounmpo e la gestione della stagione

Il greco può aver pagato l’inesperienza nella post-season.

Giannis Antetokounmpo

Giannis Antetokounmpo ha contribuito in maniera decisiva al record (60-22) di quella che si è rivelata essere la miglior squadra della regular season.

L’approccio alla sua sesta stagione con i Milwaukee Bucks è stato davvero significativo sin da subito. La quindicesima scelta al Draft del 2013 ha fatto registrare sin dalle prima partite una media di oltre 30 punti. Questo molto probabilmente gli varrà la nomina di MVP della stagione, un premio individuale che sarebbe il primo nella bacheca del ragazzo greco di origini nigeriane.

The Greek Freak, come è stato soprannominato in Wisconsin, ha dato l’impressione di perdere smalto sul finire della stagione e intervistato da Eric Nehm di The Athletic ha così parlato in merito:

“Ho pensato a come LeBron James ha approcciato la stagione, o Kawhi o ragazzi del loro calibro tipo KD. Hai visto come hanno iniziato la stagione? Hai prestato attenzione al modo in cui giocavano nelle prime partite? E’ come una maratona. Le persone che corrono troppo forte i primi minuti poi non riescono a concludere nel migliore dei modi. Chi invece sa gestire bene le energie riesce ad avere la forza necessaria per lo sprint finale. Ed io ho imparato molto da questa cosa.”

Il numero 34 lamenta quindi l’inesperienza che ha avuto nel gestire le proprie energie, ma assicura al contempo di aver imparato la lezione prendendo spunto dalle star della lega. Ha infine ammesso di aver imparato anche dalla sconfitta contro Toronto:

“Devo ringraziare Kawhi Leonard e Marc Gasol. Il modo in cui hanno difeso su di me e non mi hanno fatto incidere mi aiuterà a crescere e migliorare gli aspetti del mio gioco. Non sono sarcastico. Li ringrazio davvero. Devo prendere spunto da tutto ciò che è accaduto.”

I Bucks sono stati spazzati via dai Raptors nonostante l’inizio della serie prometteva un esito diverso visto il 2-0 con cui erano state archiviate le gara in Wisconsin. Lo stesso Kawhi Leonard di cui parla Antetokounmpo sembrava essere di un altro livello nel momento topico ed ha vinto anche la sfida personale tra le stelle della squadra.

Che vinca o meno il premio di MVP ormai una cosa è certa: Antetokounmpo tornerà la prossima stagione con i suoi Bucks e proverà con un pizzico di esperienza in più a migliorare i risultati comunque ampiamente positivi ottenuti quest’anno della franchigia dei cervi.

 

LEGGI ANCHE:

NBA, Don Siakam: un mancato prete che giocava a calcio

NBA, LaLa Anthony invia un messaggio agli haters di Melo

NBA, Kyle Korver e la fotocopiatrice

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Milwaukee Bucks