Seguici su

Golden State Warriors

NBA Finals 2019, Le parole di Stephen Curry in vista di Gara-1

L’asso degli Warriors ha parlato della gara contro Toronto e dell’attesa per il rientro di Kevin Durant

Stephen Curry

Altro giro nelle NBA Finals per i Golden State Warriors. Stiamo parlando della quinta volta consecutiva per la squadra guidata da coach Steve Kerr che nella notte aprirà le danze in gara-1 contro i Toronto Raptors. La squadra californiana è sicuramente la favorita ma stavolta dovrà fare i conti con il fattore campo a favore degli avversari, per la prima volta in questi 5 anni. Una cosa diversa che però non spaventa, tra gli altri, Stephen Curry:

“C’è un’atmosfera completamente diversa: sappiamo bene che cosa significhi giocare in trasferta e dobbiamo mantenere alta la concentrazione come sempre. In città sento un’atmosfera particolare, decisamente elettrica. Ci aspettiamo un ambiente molto caldo giovedì sera ma per noi non cambia molto”.

Per Curry la città di Toronto non è di certo una novità grazie a suo padre, Dell, il quale ha giocato diverse stagioni ai Raptors:

“Mio padre ha giocato qui per tre anni e ha chiuso in maglia Raptors la sua carriera Nba. Toronto è una città splendida, io l’ho vissuta da bambino e ho ricordi stupendi. Mia moglie poi è cresciuta a pochi chilometri da qui, tornarci per le Finals è veramente bello.”

Poi sulla sfida personale contro i Raptors e sulle capacità, stellari, di un Kawhi Leonard formato MVP:

“Dobbiamo mantenere alta la concentrazione e giocare la nostra pallacanestro. Toronto è una signora squadra e può contare su uno dei migliori giocatori della Nba. Leonard dopo aver fatto una grande stagione regolare nella postseason ha addirittura accelerato. Dobbiamo cercare di limitarlo ma non sarà semplice. Gioca sempre al suo ritmo, non subisce mai la pressione del suo avversario, non forza mai. Ha talento e forza fisica, per cui se vuole andare a giocare nelle sue zone di campo preferite lo fa, ed è diventato un ottimo tiratore, soprattutto dal palleggio, dalle zone che preferisce, in elevazione. In più è bravo a reagire se gli neghi le prime opzioni: cambia direzione, prende un piccolo vantaggio, ti porta sotto canestro.”

 

LEGGI ANCHE:

NBA Finals 2019, Kawhi Leonard: “Voglio solo vincere

Le 8 curiosità che non sapete su Kawhi Leonard

NBA, la presenza in campo di Drake alle NBA Finals non preoccuperebbe Steph Curry

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors