Seguici su

NBA Playoffs

Playoff NBA: Golden State completa lo sweep e vola alle Finals per il quinto anno consecutivo!

Senza Durant, senza Cousins e, per Gara 4, anche senza Iguodala, Golden State vince per la seconda volta consecutiva a Portland e elimina i Trail Blazers con uno sweep. Super prestazioni di Curry e Green, per gli Warriors è la quinta apparizione consecutiva alle Finals

Golden State Warriors 119-117 Portland Trail Blazers
Golden State vince la serie 4-0

Gli Warriors continuano il loro dominio incontrastato nella Western Conference e rifilano lo sweep ai Blazers, conquistando la seconda vittoria consecutiva nell’Oregon. Sugli scudi Curry e Green, entrambi in tripla doppia: per la prima volta nella storia dei Playoff NBA, due compagni di squadra fanno registrare una tripla doppia nella stessa partita.

1° quarto

Coach Kerr, in assenza di Iguodala, schiera McKinnie titolare. Fuori anche Bogut per far spazio a Bell. Alfonzo risponde presente e apre le marcature con una tripla. I ritmi sono altissimi, si corre da una parte all’altra del campo senza sosta. Sugli scudi ci sono Curry da una parte e un inaspettato Meyers Leonard dall’altra, bravissimo a sfruttare gli spazi che la difesa, impegnata su Lillard e McCollum, gli concede per forza di cose. Le percentuali dal campo sono altissime (67% Golden State, 60% Portland). Steph continua a essere una dinamo nell’attacco Warriors, mentre Leonard è già a 14 punti.

2° quarto

I ritmi si abbassano, Jerebko è dannoso nell’attacco Warriors. Portland sfrutta il momento di magra avversario e segna un parziale di 8-0, pur lasciando spazio agli avversari in difesa. Meyers Leonard continua a bombardare, già a quota 4 triple. Lillard porta i suoi sul +11, mentre Golden State perde un paio di palloni consecutivi. Meyers è ormai unleashed e segna un’altra tripla, ma stavolta trova Curry a rispondere prontamente. Steph è decisamente caldo e segna un’altra bomba dai 9 metri per chiudere la metà di gara. Sono 25 punti per Curry e 25 per Leonard.

3° quarto

Portland continua ad avere difficoltà nel rientrare velocemente in transizione difensiva, ma fortunatamente per i padroni di casa gli Warriors sono più imprecisi nella conclusione dalla lunga distanza. I Blazers macinano un gran bel gioco e prima Lillard fa cadere McKinnie con un crossover killer, poi una grande azione costruita costringe coach Kerr a chiamare timeout. CJ fa tornare i suoi sul +11, che si trasforma in +17 grazie a Meyers Leonard. Golden State però non crolla e trascinata dalle solite triple di Curry recupera 9 punti, ritornando sotto la doppia cifra di svantaggio.

https://twitter.com/trailblazers/status/1130663721745829889

4° quarto

Curry riapre le danze con l’ennesima tripla. Zach Collins esce dalla panchina e segna 5 punti in fila: Portland torna sul +11. D’un tratto, l’inaspettato: Curry sbaglia un tiro libero e interrompe la striscia di 81 liberi consecutivi realizzati tra 4° quarto e overtime che durava dal 2015. Per uno Steph sontuoso c’è un Klay molto sottotono: due palle perse di fila. Golden State comunque non molla e con uno sforzo di squadra si rifà sotto sul -5. Gli ospiti segnano un parziale di 14-3, prima che Curry pareggi con la conclusione al ferro. Lillard riporta i suoi avanti con la tripla, poco dopo Leonard posterizza Green di gran potenza. Nel momento più difficile, Klay Thompson si sveglia e con la tripla segna la parità a 111. Curry si gioca poi il possesso decisivo ma commette un’infrazione di passi evidentissima sul tentativo di tiro da 3 (tra le altre cose, messo a segno). L’ultima azione è dei padroni di casa, ma Lillard sbaglia il tentativo di penetrazione.

https://twitter.com/warriors/status/1130675748442783744

Overtime

C’è molta difficoltà nel trovare la via del canestro. Looney è molto attivo e strappa due rimbalzi offensivi. Il sorpasso di Portland avviene grazie al floater di McCollum, ma McKinnie a sua volta è pronto in attacco e sempre su rimbalzo offensivo riporta i suoi avanti: 116-115. Sulle azioni difensive successive, le preoccupazioni di Portland sono tutte per Curry: ne giova Draymond Green che sfrutta la libertà concessagli e piazza la tripla del +4. Lillard accorcia per il -2. Curry si gioca il possesso per chiudere partita e serie ma sbaglia. Palla ai Blazers che non chiamano timeout: Lillard carica a testa bassa la difesa avversaria ma si schianta contro di essa. La rimessa è però ancora per i padroni di casa, che con 2 secondi sul cronometro hanno un’ultimissima occasione. Lo schema vede uscire Lillard dai blocchi: Dame spara una tripla semi-impossibile dall’angolo, cadendo indietro, che tocca solo il ferro.
Golden State vince partita e serie.

Golden State: Curry 37 punti, 13 rimbalzi, 11 assist.
Portland: Leonard 30 punti, 12 rimbalzi.

Golden State Warriors qualificati per le NBA Finals.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in NBA Playoffs